Kvaratskhelia furioso dopo il gesto: nessuno si è accorto di questo, il video

Protagonista ancora una volta la stella georgiana del Napoli Kvaratskhelia che dopo questo gesto è diventato una furia.

Kvaratskhelia, foto ANSA

Arrivato tra lo scetticismo generale Kvara già dalle prime uscite sembrava destinato a non far rimpiangere il partente Lorenzo Insigne. E pensare che, come confessato anche dal suo agente, il calciatore sarebbe potuto finire alla Juventus.

In un mercato folle, in cui le big spendono fior di milioni per accaparrarsi i migliori talenti il Napoli è riuscito a portare in Italia un vero e proprio fenomeno alla modica cifra di 10 milioni.

Cifra che si può definire si modesta, ma allo stesso tempo importante per un calciatore comunque sconosciuto. De Laurentiis fu il primo a credere nella sua squadra.

Il presidente infatti nonostante le cessioni era sicuro che non ci sarebbe stato nessun calo, anzi la squadra a detta sua era addirittura migliorata. Probabilmente ad agosto ci credeva solo lui. Molti napoletani avrebbero preferito addirittura un suo addio, ma alla fine pare avere la ragione dalla sua parte soprattutto visti i risultati in Champions League.

Proprio nell’ultima partita europea è successo un fattaccio che vede protagonista il neo acquisto Kvaratskhelia, il quale non ha nascosto la sua rabbia.

Kvaratskhelia è una furia dopo questo gesto

L’episodio risale all’ultima partita europea del Napoli, quella in casa con l’Ajax. Tra gli azzurri e la squadra olandese non scorre buon sangue dopo la storica vittoria ad Amsterdam per 1-6.

Quella partita ad oggi è una delle peggiori sconfitte di una gloriosa squadra come lo sono i lancieri. Il passivo diventa ancora più pesante sommando il 4-1 del Maradona e questo ha fatto perdere la testa ad alcuni giocatori.

Parliamo soprattuto di Davy Klassen centrocampista classe 1993 ed ex Werder Brema. La partita è inchiodata sul 2-1 e l’Ajax sta attaccando quando un azione del Napoli finisce con un calcio di rigore.

Kvaratskhelia si avvicina al dischetto con il pallone tra le mani e Klassen, alle sue spalle, glielo fa cadere. Il georgiano non ci sta e perde la testa scagliandosi contro l’olandese. Nella “rissa” vengono coinvolti anche i compagni di squadra che arrivano a dar manforte ai rispettivi giocatori.

Se non fosse stato per il loro intervento non si sa come sarebbe potuto finire.  Si può comprendere la rabbia, perché subire 10 gol in due partite per una squadra come l’Ajax è impensabile, tuttavia i calciatori hanno il dovere di mantenere un comportamento consono al loro rango e non di lanciare questi esempi sbagliatissimi, soprattutto in Europa dove raggiungono una maggiore quantità di pubblico.