Spalletti “ruba” la stella di Frustalupi: il tecnico stregato dal talento azzurrino

Luciano Spalletti non si lascia scappare il baby talento. Un giovane della Primavera azzurra osservato speciale del tecnico

Guardare al futuro è la prerogativa di ogni grande squadra. Mai sedersi sugli allori, è questa la ricetta per il successo. Ogni grande squadra passa da una attenta programmazione, e da una cura nei minimi dettagli di quelle che sono le mosse future della società. Per questo è importante investire in giovani talenti che possano far si che il successo del club non sia un fuoco di paglia destinato ad esaurirsi con l’addio dei giocatori, ma venga continuamente alimentato con un attento ricambio delle risorse dell’allenatore. In quest’ottica, l’investimento sul settore giovanile diventa davvero fondamentale.

spalletti 21102022 napolicalciolive (2)
Luciano Spalletti (LaPresse)

Tra i club che in Italia sta lavorando meglio sul fronte giovani c’è sicuramente il Napoli. Gli azzurri sono tra i club che sta investendo di più sui giovani talenti, non soltanto italiani ma provenienti da tutto il mondo. La politica della società va verso una gestione orientata sempre di più verso l’abbattimento dei costi e la creazione di nuovi talenti, e questo inevitabilmente passa da uno scouting di qualità che possa individuare potenziali campioni del futuro prima che questi possano esplodere o arrivare a costare troppo per le casse degli azzurri. In questi ultimi anni sono tantissimi i giovani che, tra Primavera e prima squadra, sono arrivati in azzurro impressionando per le loro grandi qualità. Luciano Spalletti è sempre in prima linea nel monitorare con attenzione il percorso dei giovani talenti, nella speranza di intravedere in loro potenziale per un futuro tra i grandi. Un giocatore, in particolare, avrebbe attirato l’attenzione del tecnico.

Spalletti punta il prossimo baby fenomeno: il giovane Primavera osservato speciale

alastuey 21102022 napolicalciolvie
Jorge Alastuey (LaPresse)

Spalletti, come detto, segue sempre con attenzione i giovani della Primavera azzurra. Da Zerbin a Gaetano: sono tanti i giovani che negli ultimi anni sono entrati nell’orbita della prima squadra. Spalletti, come dimostra l’esplosione di Kvaratskhelia, non si fa certo problemi a lanciare talenti in erba, e questo rappresenta una grande opportunità per tutti i baby campioni del Napoli.

Nell’ultimo periodo il tecnico sarebbe rimasto colpito dalle prestazioni di uno dei giovanissimi della Primavera. Si tratta di Jorge Alastuey, baby fenomeno proveniente dalla cantera del Barcellona. Il giocatore, svincolato dai catalani, ha firmato da pochi giorni il suo nuovo contratto, ma ha già impressionato.

Ha infatti disputato una gara di Coppa Italia Primavera contro la Salernitana, risultando uno dei migliori in campo. Un vero predestinato. Non a caso in Catalogna, dove di baby fenomeni se ne intendono, era soprannominato “il Mago”. Spalletti ha già fiutato il potenziale, e nei prossimi mesi sarebbe pronto a buttarlo nel giro della prima squadra, tra allenamenti e i primi “sentori” del calcio dei grandi. L’osservato speciale dei prossimi ritiri azzurri potrebbe essere proprio lui.