L’ex Francini rivela: “Vi svelo cosa c’è in comune tra questo Napoli e quello Campione”

L’ex difensore del Napoli ha parlato dell’attuale condizione della squadra partenopea rispondendo tra l’altro ad Antonio Cassano.

Il Napoli in questi giorni di duro allenamento si sta preparando tatticamente e psicologicamente a una delle sfide più attese della tifoseria, ossia lo scontro a Roma contro la formazione di Josè Mourinho. Non è mai stata una sfida banale, sia per i partenopei che per lo stesso Spalletti, che torna all’Olimpico dopo aver allenato la Roma negli anni di punta della gestione Sensi.

Il Napoli festeggia il 3-2 contro iil Bologna (LaPresse)

Insomma, un match importantissimo, uno snodo cruciale per il cammino degli azzurri. Le due assenze più pesanti, ovvero Anguissa e Rrahmani, al momento non sono state così decisive in quanto sia Juan Jesus che Ndombele hanno ben figurato nelle due sfide precedenti. A parlare dell’attuale situazione azzurra ci ha pensato uno che il Napoli lo conosce bene avendo vinto l’ultimo storico Scudetto risalente al 1990, ovvero l’ex difensore Giovanni Francini.

Napoli, Francini esalta la squadra di Spalletti

Giovanni Francini (Instagram)

Giovanni Francini non è solito rilasciare dichiarazioni, ma quando lo fa è perchè ci tiene tanto. Attualmente non può non parlare del brillante Napoli di quest’anno, primo in tutte le competizioni. Ai microfoni del programma radiofonico “Un calcio alla radio”, che va in onda sulle frequenze di Radio Napoli Centrale, ha elogiato il Napoli di Spalletti dicendo di notare molte differenze rispetto agli anni passati: “Penso che negli anni scorsi, tralasciando l’anno dei 91 punti, sia mancato sempre qualcosa”, afferma Francini ricordando Napoli come un luogo di forti amicizie come quella con il compagno Corradini.

L’ex difensore ha voluto dire la sua sull’ultimo match disputato contro il Bologna domenica scorsa: “Mancava uno come Anguissa in un momento importante per la squadra, ma contro il Bologna ci stava prendere qualche gol. Similitudini con il Napoli campione d’Italia? Sicuramente c’è un gruppo coeso che si abbraccia e saluta i tifosi. Per quest motivo sono fiducioso“.

Infine, un brevissimo commento sulle ormai famose dichiarazioni di Antonio Cassano che in una intervista ha definito il Napoli di Maradona una squadra di “scappati di casa”: “Frasi di Cassano? Rispondere a lui non ha senso..“.