“Siamo fatti così”: Spalletti svela il carattere del Napoli

L’allenatore del Napoli Luciano Spalletti ha presentato il match di domani contro la Roma, svelando anche il carattere della sua squadra

Domani alle ore 20:45 il Napoli sarà impegnato all’Olimpico contro la Roma nel big match valevole per l’undicesima giornata di Serie A. Gli azzurri vogliono mantenere l’imbattilità e mandare un altro segnale al campionato vincendo il secondo scontro diretto stagionale, ma avere la meglio dei giallorossi non sarà affatto semplice.

Luciano Spalletti
L’allenatore del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

Gli uomini di Mourinho arrivano a questa sfida con tre vittorie consecutive e sono vogliosi di essere i primi a battere la squadra allenata da Spalletti. Il tecnico toscano sa bene che sarà una partita molto complicata e dovrebbe affidarsi ai suoi uomini migliori per conquistare tre punti pesanti. Quest’oggi, allenatore azzurro ha presentato il big match di domani in conferenza stampa, parlando anche del carattere che contraddistingue la sua squadra.

Spalletti: “Giochiamo per ottenere risultati, siamo fatti così”

Spalletti Napoli
Luciano Spalletti (LaPresse)

Le partite tra la Roma ed il Napoli sono state sempre molto combattute ed anche quella di domani si prospetta molto equilibrata considerato il momento di forma delle due squadre. Ne è convinto anche Luciano Spalletti che ha presentato la partita di domani in conferenza stampa, parlando del fascino che ha questa sfida: E’ una delle partite più belle del calcio europeo non soltanto italiano, perché è una partita che la guardano tutti ed è seguitissima da tutti” – ha sottolineato l’allenatore azzurro – Può incidere sul continuare a lavorare in maniera serena”, ha poi aggiunto.

Riguardo la formazione che scenderà in campo domani, come al solito Spalletti non ha voluto fare nomi, ma ha dichiarato come in campo andranno le migliori qualità della squadra e che chi giocherà domani cercherà di mettere ancora di più qualità e velocità. Il tecnico toscano ha sottolineato come la Roma si una squadra molto pericolosa sulle palle inattive e che bisognerà dunque non concedere molte situazioni da calcio da fermo. Spalletti ha poi affermato come domani il Napoli cercherà di fare il Napoli, senza snaturarsi troppo.

A Spalletti è stato poi chiesto se fare gioco sia sempre la strada giusta per ottenere risultati ed il tecnico toscano non ha lasciato dubbi con la sua risposta: La vedo dura fare diversamente, siamo fatti così. Dentro il campo abbiamo i nostri riferimenti, le nostre qualità, e sono importanti” – ha dichiarato rivelando quale sia il carattere delle squadra in campo – “Sono convinto che più si sta nell’altra metà campo e nella loro area, più percentuali abbiamo. Diranno ma gli lasci campo alle spalle, ma devi saper fare anche quello”, ha poi sottolineato, svelando anche come sia questo il Napoli che ha sempre pensato da quando è arrivato, affermando come se Napoli è una citta spettacolare, allora il calcio che esprime la squadra deve esserlo allo stesso modo

Spalletti su Mourinho: “Un super-allenatore, il suo saluto come quello di un amico”

Napoli Roma Mourinho Spalletti
Luciano Spalletti con José Mourinho (LaPresse)

Quella di domani non sarà solo sfida tra Roma e Napoli, ma anche tra Spalletti e Mourinho con i due che sono diventati grandi amici che provano rispettiva stima l’uno nei confronti dell’altro. Il tecnico toscano ha affermato come domani non sa se aspettarsi uno scherzetto da parte del portoghese, ma che è conscio di affrontare un allenatore di grande spessore: Non lo so, ora arriva Mourinho, il super-allenatore, di conseguenza bisogna sempre aumentare le nostre capacità, quello che sappiamo fare” – ha affermato Spalletti chiedendo uno sforza maggiore alla squadra – Non lo so se loro penseranno a cosa sappiamo fare noi, ma noi pensiamo a noi, non a cosa pensa la Roma o cosa sa fare la Roma, ma solo la nostra forza. Lui è uno di quelli tremendissimi, ma conta sempre la squadra“.

Spalletti è poi tornato sul saluto che gli dedica Mourinho che ormai lo chiama “Spallettone” quando parla di lui o deve parlare con lui. L’allenatore azzurro ha dichiarato come non può non apprezzare il lavoro di allenatori geniali come quello portoghese e che quel saluto ha un valore importante: Mourinho è stato uno di questi, poi non lo so, ma percepisco il suo saluto come quello di un amico e io faccio altrettanto” – ha sottolineato il tecnico di Certaldo – Poi ci sta che se la squadra avversaria è brava a fare delle cose, tu modifichi qualcosa senza snaturarti“, ha poi aggiunto in merito a possibilità novità in vista della partita di domani, affermando poi come indipendentemente da tutto lui gioca sempre per vincere.

Per Spalletti domani sarà l’ennesimo ritorno a Roma dove quest’anno ha già ottenuto un successo contro la Lazio. Il tecnico toscano ha affermato come quando torna nella Capitale, i ricordi belli hanno sempre la prevalenza su quelli brutti e che lì ha lasciato tantissimi amici con i quali si sente e per questo è contento di tornarci al di là di quella che sarà l’atmosfera allo stadio, visto il suo passato sulla panchina giallorossa.

Uno stadio che domani sarà pieno, pronto a spingere una Roma vogliosa di fare risultato. Spalletti, tuttavia, ha voluto lanciare la sfida ai giallorossi, affermando come il Napoli arrivi molto bene a questa sfida: Troveremo uno stadio pieno, una squadra forte ed in condizione, la Roma ha una classifica importante, ha fatto partite da squadra forte, noi siamo nelle condizioni di giocare la nostra partita”, ha dichiarato, facendo ben capire come domani il Napoli farà di tutto per prendersi i tre punti.