La FIFA rivoluziona il calcio: è UFFICIALE, svolta epocale

La FIFA modifica le regole sul calciomercato: cambiano molte cose e la situazione riguarda anche il Napoli.

Il calciomercato è ancora molto distante, ma i club di tutto il mondo sono interessati ai cambiamenti in arrivo promossi FIFA. Il massimo organismo del calcio mondiale ha infatti modificato radicalmente il modo con cui i club d’ora in poi potranno contrattare i calciatori presenti sul mercato. I cambiamenti riguarderanno, ovviamente, anche i club italiani tra cui il Napoli di Aurelio De Laurentiis.

infantino
Il presidente della FIFA Gianni Infantino (Foto LaPresse)

Il nuovo provvedimento portato avanti dalla FIFA da diverso tempo prende il nome di Clearing House; dal titolo del programma ben si intuiscono gli obiettivi che si è prefissata la federazione internazionale che dirige il calcio. Anzitutto, con un tale provvedimento si cercherà di imporre ai diversi club una maggiore trasparenza finanziaria, in modo da rendere il processo di trasferimento del singolo atleta più snello. In seconda istanza, la FIFA permetterà un’automazione dei pagamenti per i contributi di solidarietà e le indennità di formazione.

FIFA, approvato il Clearing House: il comunicato

Portogallo vs Azerbaijan (LaPresse)

La FIFA ha così approvato il cosiddetto Clearing House, definito dal comunicato ufficiale pubblicato sul sito “un passo importante nella salvaguardia della trasparenza e della responsabilità nel sistema globale dei trasferimenti”. Chiaramente gli obiettivi sono principalmente di natura finanziaria. Lo scopo del pacchetto di misure è infatti incentrato a “elaborare e automatizzare i pagamenti tra i club, inizialmente relativi solo ai premi di formazione, fino a promuovere una trasparenza finanziaria“.

Quando verrà approvato un tale provvedimento, definito da molti una sorta di rivoluzione? La FIFA ci dice che “grazie ai regolamenti che entreranno in vigore il 16 novembre 2022 si stima che almeno 400 milioni di dollari verranno distribuiti ogni anno ai club di formazione: un aumento di cinque volte rispetto alla situazione attuale”.

Infantino: “FIFA protegge l’integrita del gioco”

In merito al provvedimento si è espresso il presidente della FIFA Gianni Infantino: “Questo nuovo regolamento invia un messaggio chiaro in relazione alla riforma dei trasferimenti internazionali. Obiettivo della FIFA è quello di proteggere l’integrità del gioco e garantire il funzionamento della piramide calcistica in uno spirito di solidarietà e trasparenza”, ha dichiarato Infantino, sottolineando che “il calcio deve stabilire un sistema di trasferimento guidato dalla responsabilità“.