Juan Jesus campione dentro e fuori dal campo: il gesto non è passato inosservato

Juan Jesus si sta dimostrando un campione non solo in campo, ma anche fuori con un gesto che non è passato inosservato ai tifosi.

La vittoria ottenuta all’Olimpico contro la Roma ha acceso ancor di più l’entusiasmo in casa Napoli. Gli azzurri hanno infilato l’undicesima vittoria consecutiva tra campionato e Champions League e si sono confermati in testa alla classifica, restando a +3 sul Milan ed allungando a +5 sull’Atalanta, sconfitta 2-0 in casa dalla Lazio.

Juan Jesus
Il difensore del Napoli Juan Jesus (LaPresse)

Prima della sfida contro i giallorossi, c’era preoccupazione in casa Napoli per due assenze che potevano pesare molto ovvero quelle di Anguissa e di Rrahmani ed invece così non è stato. Ndombele ha svolto una parttia accorta a centrocampo, mentre Juan Jesus è stato perfetto in difesa. E proprio sul difensore brasiliano nelle ultime ore sono stati puntati i riflettori per un gesto che non è passato inosservato ai tifosi.

Juan Jesus cuore d’oro: porta cibo ai clochard

Roma Napoli Juan Jesus
Juan Jesus contro la Roma (LaPresse)

In campo si sta facendo davvero valere, ma Juan Jesus si è fatto apprezzare anche fuori dal rettangolo di gioco. Dopo la vittoria contro la Roma infatti, il difensore brasiliano una volta arrivato alla Stazione Termini con tutta la squadra per prendere il treno e rientrare in Campania si è staccato dal gruppo per andare a consegnare due buste, molto probabilmente piene di cibo, ai senzatetto fuori la stazione.

Un gesto fatto con velocità e semplicità, con Juan Jesus che per non farsi riconoscere aveva indossato il cappuccio della tuta, ma il difensore brasiliano non è passato comunque inosservato a un tifoso azzurro che si trovava lì per applaudire la squadra e che lo ha filmato. Il video è stato poi ripreso da Il Mattino che grazie a questo tifoso ha così potuto evidenziare il gesto di Juan Jesus che ha mostrato davvero di avere un cuore d’oro.

Va però sottolineato come Juan Jesus non sia nuovo a gesti del genere. All’inizio del conflitto tra Russia ed Ucraina, il difensore brasiliano fu uno dei primi calciatori a postare una foto con i bambini ucraini sfollati con il messaggio: “Siamo nel 2022 e dobbiamo ancora gridare il nostro no alla guerra”.

Il difensore brasiliano entra dunque sempre di più nelle grazie dei tifosi che già sono soddisfatti di lui per quello che sta facendo in campo. Da quando è stato chiamato a sostituire Rrahmani, Juan Jesus sta facendo grandi cose e contro il Bologna è anche andato a segno, firmando la rete del momentaneo 1-1 e permettendo ai suoi di riprendere subito in mano la gara dopo il gol di Zirkzee che aveva portato avanti i rossoblu.

Arrivato nell’estate del 2021 a parametro zero dopo l’esperienza alla Roma, Juan Jesus ha faticato ad inserirsi nel nuovo Napoli di Spalletti e c’era molto scetticismo su di lui. Il difensore brasiliano si è però rimboccato le maniche ed alla fine anche lui, come tanti suoi compagni, è stato rivalutato ed è ora un giocatore importante nello scacchiere del tecnico romano.