“È meglio di Maradona”, il folle paragone di Galliani

L’ad del Monza Adriano Galliani non ha dimenticato il suo passato, ma si è lanciato in un paragone davvero esagerato tirando in ballo Maradona

Non c’è alcun dubbio: Adriano Galliani è uno dei più famosi e importanti dirigenti che il calcio italiano ha avuto. I suoi trascorsi al Milan sono trionfali: con Berlusconi presidente ha vinto tutto quello che c’era da vincere, e portato in rossonero tantissimi campioni.

galliani
Adriano Galliani (ANSA Foto)

Uno di questi era Marco Van Basten, considerato uno degli attaccanti più forti di sempre. Anzi, per il Milan, l’olandese (che con i connazionali Gullit e Rijkaard formava uno dei tridenti più famosi della storia del calcio) è stato eletto “Attaccante del secolo” del club rossonero. Inutile dire come il tre volte Pallone d’Oro sia un totem per tutti i milanisti. E lo stesso vale anche per chi lo portò a Milano. Però Galliani, che oggi amministra il Monza, forse è un po’ condizionato dalla nostalgia degli anni (gloriosi) ma ormai passato. Nel corso di un’intervista a Dazn che fa da apri pista alla sfida contro il suo ex Milan, il dirigente si lancia in un paragone davvero assurdo e irreale.

Galliani e il paragone azzardato tra Maradona e Van Basten

van basten
Marco Van Basten ai tempi del Milan (Ansa)

“Il Milan ha avuto in squadra ben otto Palloni d’Oro e sono passati tutti i più forti calciatori brasiliani, ma nel mio cuore in maniera incacellabile resta Marco Van Basten – ha detto l’esperto dirigenteha vinto tre Palloni d’Oro, ma solo perche ha smesso di giocare a 28 anni per un infortunio alla caviglia. Credo che se avesse giocato ancora avrebbe potuto conquistare gli stessi Palloni d’Oro che hanno conquistato Messi e Cristiano Ronaldo. Si tratta dell’unico calciatore per cui mi inginocchio. Lo faccio quando lo incontro – ha spiegato il dirigente – e lui ride come un pazzo. Per me è come la Madonna. Secondo me me è stato il più forte dei calciatori che ho visto. So che magari molti non la pensano come me. Ma non lo so, se dico che lui è più forte di Maradona mi tirano di tutto addosso… Diciamo che è il più forte di sempre del Milan e del Monza”, conclude sorridente l’esperto dirigente, che lancia il messaggio chiaro ma stando attento che il suo paragone non generi troppe polemiche. Anche se forse ormai è troppo tardi…