Napoli, percorso perfetto in Champions: cosa manca per fare la storia

Il Napoli sta facendo un percorso perfetto in Champions League ed agli azzurri manca davvero poco per fare la storia.

Cambiano i giocatori, ma non il risultato. Contro i Rangers, il Napoli è stata la solita famelica squadra che si è imposta con un netto 3-0, chiudendo la pratica solamente nei primi 15′ di partita con la doppietta di Simeone. Gli azzurri hanno dominato nonostante il turnover ed hanno anche trovato poi la terza rete con il primo gol azzurro di Ostigard, con la gara che sarebbe potuta finire anche con un risultato più largo.

Napoli Rangers
Il Napoli in campo prima della sfida contro i Rangers (LaPresse)

Grazie a questo successo, il Napoli si è confermato in vetta al gruppo A portandosi a 15 punti e restando a +3 sul Liverpool contro il quale si giocherà il primato ad Anfield Road settimana prossima. Quello dei partenopei è stato fin qui un percorso perfetto e manca davvero poco per scrivere una pagina importante di storia, ecco cosa.

Napoli dilagante in Champions League: ad Anfield può fare la storia

Napoli Rangers esultanza
Il Napoli esulta dopo la vittoria contro i Rangers (LaPresse)

Il Napoli sarà di scena ad Anfield Road martedì 1° novembre per affontare il Liverpool nell’ultima partita della fase a gironi della Champions League. Con la qualificazione agli ottavi in cassaforte, gli azzurri devono ora difendere il primato e basterà anche un pareggio per finire davanti ai Reds ed avere un sorteggio più morbido anche se in una competizione come la Champions League nessuna gara è facile, chiedere alla Juventus per conferma.

Ad Anfield, tuttavia, il Napoli non ci andrà per farsi una passeggiata di salute, ma per scrivere una pagina importante di storia. La squadra di Spalletti è stata davvero dilagante in questa Champions League, con un percorso davvero perfetto dove sono arrivate 5 vittorie nelle prime 5 partite, con ben 20 gol segnati e solamente 4 subiti. Numeri davvero impressionanti, con il Napoli che è la terza squadra italiana dopo Milan e Juventus a vincere le prime 5 partite del girone di Champions League, ma non è tutto.

Gli azzurri, infatti, grazie al gran successo contro i Rangers, sono diventati la prima squadra italiana a segnare 20 gol in una fase a gironi di Champions League. E allora cosa manca davvero per fare la storia? Manca solo una vittoria e il Napoli dovrà cercarla in uno stadio speciale come Anfield, dove potrà diventare la seconda squadra italiana a chiudere il girone a punteggio pieno dopo il Milan nella stagione 1992-1993, anche se all’epoca la Champions League si chiamava ancora Coppa dei Campioni e dove i rossoneri arrivarono fino in finale.

Sono davvero poche le squadre riuscite in questa impresa e tra queste ci sono anche Liverpool ed Ajax, le due squadre che fanno parte del gruppo degli azzurri, oltre ad altri top club come Barcellona, Real Madrid e Bayern Monaco. E proprio ai tedeschi punta il Napoli, dato che sono quelli con il percorso più brillante fatto in una fase a gironi di Champions League. Nella passata stagione, infatti, i bavaresi chiusero a punteggio pieno, con ben 22 gol fatti e solo 3 subiti per una differenza reti di +19.

Attualmente, il Napoli ha una differenza reti di +16 e per fare meglio del Bayern Monaco servirà un exploit in Inghilterra e per quanto visto fin qui gli azzurri possono farlo. Dovesse riuscirci, il Napoli scriverebbe una pagina di storia importante non solo per se stesso, ma anche per il calcio italiano che si prenderebbe così una piccola, ma bella rivincita dopo anni di delusioni.