De Giovanni, che frecciata in difesa del suo Napoli: “Me lo devono spiegare”

De Giovanni si schiera in favore del suo Napoli. “Me lo devono spiegare”. Il duro attacco dello scrittore 

Il Napoli e i media. Il trattamento riservato dai giornali ai colori azzurri nel corso degli anni è stato spesso al centro del dibattito. Troppa differenza di trattamento, secondo molti, tra la copertura mediatica che ricevono le vicende che riguardano gli azzurri e quello delle più blasonate tre squadre strisciate del Nord. Più spazio dedicato a Milan, Inter e Juventus, toni più soft utilizzati nei confronti delle loro vicende più negative e elogi più grandi per le loro imprese. Questo il messaggio che dalla sponda azzurra è arrivato a più riprese ai principali media nazionali (e non solo). Anche diversi esponenti del Napoli, de Laurentiis in testa, nel corso degli anni hanno con parole più o meno forti sposato questa linea.

de laurentiis 28102022 napolicalciolive
Aurelio de Laurentiis (LaPresse)

Un esempio di questa cosa è avvenuta in estate, quando ad inizio mercato con gli addii di Mertens, Insigne, Koulibaly e Ospina si respirava il malcontento nella piazza azzurra. Sui giornali si parlava di “ridimensionamento” e “smobilitazione”. Qualche mese dopo, gli azzurri sono invece primi in campionato, e hanno strappato la qualificazione ai gironi di Champions League con due giornate d’anticipo. In barba alla cattiva stampa che da inizio stagione aveva messo in discussione l’operato della società azzurra.

Il clima mediatico intorno al Napoli, insomma, non ha troppi fan tra i tifosi azzurri e continua a far discutere anche adesso.

Maurizio de Giovanni, duro attacco ai media: “Me lo devono spiegare”

maurizio de giovanni 28102022 napolicalciolive
Maurizio de Giovanni (Screenshot Instagram)

Anche Maurizio de Giovanni, noto tifoso azzurro, si è espresso con parole forti sulla questione. Gli azzurri, secondo lo scrittore, non sarebbero tributati del giusto spazio e del giusto plauso di fronte al grande avvio di stagione fatto fagli uomini di Spalletti. “E’ un Napoli straordinario, ma in televisione si parla degli azzurri solo dopo la prima ora” ha accusato. “Allo stesso modo sui giornali, sempre escluso dalla vetrina. Sono giornalisti o bottegai?” ha chiesto nel duro sfogo a Radio Napoli Centrale.

De Giovanni ha chiesto chiarezza, e si è scagliato contro il codice etico della stampa. “Come tifoso del Napoli, ho diritto a lamentarmi” ho detto. Anche adesso che il Napoli è in un momento davvero incredibile della stagione, con un meritato primo posto sia in campionato che in Champions League, prestazioni esaltanti e vere e proprie imprese conquistate contro Liverpool e Ajax, gli azzurri, almeno a livello mediatico, restano sempre un gradino sotto Milan, Inter e Juventus. Un atteggiamento che proprio non va giù ai tifosi azzurri, stanchi del poco spazio dedicato alla loro squadra e delle eccessive critiche che arrivano nel momento in cui le cose iniziano a non andare bene. E De Giovanni si è fatto portavoce di questa opinione.