Osimhen, nessuno come lui: il “gesto” del bomber che smentisce tutti

Nessuno come Osimhen. L’attaccante smentisce le malelingue sul suo conto. Il gesto dell’attaccante è inequivocabile

Il Napoli durante la stagione ha dovuto fare i conti con la pesante assenza di Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano aveva riportato una lesione al bicipite femorale destro nel corso della gara contro il Liverpool dello scorso 7 Settembre. Un fastidio muscolare che era apparso subito da non sottovalutare, e che aveva immediatamente allarmato i medici azzurri. Non a caso gli infortuni gli sono costati ben 32 giorni di stop, con 6 partite del Napoli saltate. Gare in cui il Napoli ha conquistato solo vittorie.

osimhen 30102022 zona inter
Victor Osimhen (LaPresse)

Gli azzurri sono riusciti ad assorbire davvero bene l’assenza di Osimhen. Raspadori e Simeone, alternati da Spalletti nel ruolo del nigeriano, sono riusciti a garantire comunque buone prestazioni e gol agli azzurri. Alcuni, si potrebbe dire i più maligni, nel corso della lunga assenza di Osimhen hanno fatto notare come gli azzurri abbiano continuato a volare nonostante l’assenza del nigeriano. “Il Napoli non sente la mancanza di Osimhen”. Era questo il sottotitolo a molti elogi, a molte affermazioni sulle prestazioni esaltanti del Napoli.

Dichiarazioni che, una volta rientrato in campo, ha pensato a smentire lo stesso Victor Osimhen a suon di gol e prestazioni incredibili.

Osimhen, dal rientro numeri da capogiro: il messaggio dell’attaccante

osimhen 30102022 zona inter
Victor Osimhen (LaPresse)

I numeri importanti di Victor Osimhen non sono certo una novità. Il nigeriano sin dal suo arrivo in Italia ha dimostrato di avere un feeling con la porta da grandissimo giocatore, e di non avere alcun problema a prendere sulle proprie spalle l’attacco di una squadra.

I numeri di Victor Osimhen da quando è rientrato, però, vanno oltre anche le straordinarie potenzialità dimostrate negli anni in azzurro. Dal suo rientro dall’infortunio, Osimhen ha giocato appena tre gare. 265 minuti divisi tra gli spezzoni giocati contro Ajax e Bologna e i 90′ minuti disputati contro Roma e Sassuolo. Osimhen è andato a segno in ognuna di queste gare, siglando 6 gol in quattro partite tra campionato e coppa. Prestazioni davvero incredibili.  L’attaccante dal suo rientro ha la straordinaria media di un gol ogni 44 minuti.

E c’è chi dice che dietro il ritorno di Osimhen in modalità “killer”, ci sia anche un certo fastidio proprio verso chi, durante la sua assenza, ha messo in dubbio la sua importanza e la sua centralità nel progetto del Napoli. Osimhen è rientrato con una voglia e un fuoco mai visti prima, e ha smentito categoricamente chi pensava che il suo rientro non fosse poi così importante.

Il messaggio di Victor a tutti quanti è chiaro: c’è una bella differenza tra il dire “Il Napoli può fare a meno di Osimhen”, e dire che la squadra è riuscita comunque a tenere duro durante la sua assenza. Il Napoli può vincere una o più partite senza Osimhen, ma puntare ai grandi obbiettivi…quella è un’altra storia. E per farlo serve lo strapotere del suo bomber.