Koulibaly, doccia fredda per l’ex Napoli: cosa è accaduto

La prima stagione di Kalidou Koulibaly lontana da Napoli non sta dando gioie al difensore senegalese ed è arrivata un’altra doccia fredda.

In questa stagione, il Napoli ha cambiato completamente con la squadra azzurra che si è del tutto rivoluzionata sul mercato. Gli azzurri non hanno solo effettuato molti acquisti, ma ci sono state anche molte cessioni e ciò aveva portato i tifosi ad essere scettici sulla possibilità di vedere il proprio club lottare per traguardi importanti.

Kalidou Koulibaly
Il difensore del Chelsea Kalidou Koulibaly (LaPresse)

Per fortuna, lo scetticismo dei tifosi azzurri è stato spazzato via in un lampo dall’attuale gruppo azzurro che ha fatto subito dimenticare il recente passato ed i giocatori che hanno lasciato il club. Il Napoli non sta praticamente sentendo la mancanza dei calciatori ceduti e verrebbe da dire che sono forse coloro che si sono tolti la maglia azzurra a sentirne. Tra questi c’è sicuramente Kalidou Koulibaly, con il difensore senegalese ora al Chelsea che non si sta affatto godendo la vita in Premier League e nelle ultime ore è arrivata l’ennesima doccia fredda.

Tempi duri per Koulibaly: altra panchina con il Chelsea

Koulibaly Chelsea
Koulibaly contro il Brentford (LaPresse)

Quest’oggi in quel di Londra ha avuto luogo a Stamford Bridge il big match della quindicesima giornata di Premier League tra Chelsea e Arsenal. I Blues, che hanno cambiato allenatore a stagione in corso con Graham Potter che ha preso il posto di Thomas Tuchel, sono stai battuti dai Gunners 1-0 (rete di Gabriel ndr.) e sono rimasti bloccati al settimo posto con 21 punti e restando lontani dalla zona Champions.

Per il Chelsea si è trattata della seconda sconfitta consecutiva dopo il pesante 4-1 subito settimana scorsa contro il Brighton del nostro Roberto De Zerbi ed i tifosi hanno iniziato a protestare nei confronti nel nuovo tecnico, non risparmiandogli critiche. A questa partita non ha preso parte Kalidou Koulibaly, con l’ex difensore azzurro che è rimasto in panchina per tutti e 90′ per fare spazio a Chalobah che ha fatto coppia con l’ex Milan e PSG Thiago Silva.

Una brutta doccia fredda per Koulibaly che continua a non essere il protagonista di questa squadra dopo aver fatto tanto per poter giocare in Premier League. Il difensore senegalese, infatti, sta tovando parecchie difficoltà ad ambientarsi al calcio inglese ed ha disputato fin qui solo 8 partite di Premier, saltando le ultime 3, mentre in Champions League ha giocato 4 partite su 6 da titolare, non partecipando solamente nelle due sfide contro il Salisburgo.

In totale, Koulibaly ha giocato 12 delle 21 partite stagionali del Chelsea ed il suo rendimento è stato incostante, tanto che Potter ha addirittura deciso di fare a meno di lui nelle ultime uscite. Per il difensore senegalese sono momenti davvero duri, considerata anche la stagione del Chelsea che al momento sarebbe fuori da tutte le competizioni europee. E chissà che ora Koulibaly non stia rimpiangendo la scelta di lasciare il Napoli a tutti i costi per volare a Londra, visto quello che stanno facendo vedere gli azzurri in questa prima parte di stagione.