L’ex calciatore ci va giù duro: l’augurio pesantissimo alla Juventus diventa virale

Il terremoto giudiziario che ha coinvolto la Juventus si sta facendo sempre più grave, con accuse ed intercettazioni che rendono le indagini ancora più lunghe e complesse.

In casa Juventus la situazione giuridica si fa sempre più complessa. I tifosi non avrebbero mai immaginato che a inizio dicembre la loro squadra sarebbe finita in un’interminabile tritacarne mediatico, dove a farla da padrone sono le intercettazioni telefoniche dei protagonisti dell’indagine.

Andrea Agnelli e Pavel Nedved - napolicalciolive.com
Andrea Agnelli e Pavel Nedved – napolicalciolive.com

Dall’indagine Prisma, legata perlopiù alla questione relativa alle plusvalenze, fino alla questione del bilancio societario: la Juventus rischia veramente grosso con il verdetto che potrebbe avere ripercussioni pesanti soprattutto a livello sportivo, oltre che di immagine.

Juventus, non si fermano le accuse alla società

Al momento la Procura di Torino sta indagando sulle numerose questioni che circondano la Vecchia Signora. Più giorni passano, più sono pesanti le accuse rivolte alla società, anche a livello europeo. Oltre al presidente della Liga Javier Tebas che ha praticamente detto che la Juve ha falsificato constantemente i bilanci, sono arrivate anche le accuse dell’UEFA. Quest’ultime in realtà riguardano il tanto chiacchierato Fair Play Finanziario e, al momento, non ha nulla a che fare con le indagini delle procure italiane.

Andrea Agnelli - napolicalciolive.com
Andrea Agnelli – napolicalciolive.com

Il momento è drammatico soprattutto per gli ex protagonisti della dirigenza bianconera. Dal presidente Andrea Agnelli fino a Fabio Paratici, passando per il vice-presidente Pavel Nedved e l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene. Tutti sono coinvolti in un modo o nell’altro in questa losca e complessa vicenda sportiva e giuridica che potrebbe anche durare molti anni.

Un ex difensore non ci sta: arrivano le pesanti accuse alla Juventus

Un ex conoscenza del calcio italiano, nonché difensore del Napoli, Paolo Ziliani, attivo costantemente sul social network Twitter, ha parlato della recente situazione bianconera, usando come al solito il sarcasmo che lo caratterizza. In realtà Ziliani non è il solo che nelle ultime ore sta seguendo la situazione, altri giornalisti e uomini di punta del calcio italiano sono impegnati a capire cosa possa realmente accadere a una squadra come la Juventus, il cui passato è noto a tutti per essere stato burrascoso.

Agnelli, Nedved e Arrivabene - napolicalciolive.com
Agnelli, Nedved e Arrivabene – napolicalciolive.com

Ziliani su twitter si è letteralmente scatenato contro la Vecchia Signora, ribadendo con forza la sua opinione legata al fatto che vorrebbe che la Juve non solo retrocedesse in Serie B, ma addirittura che finisse in Serie C. La polemica innescata dal tweet dell’ex difensore ovviamente ha scatenato i tifosi bianconeri che negli ultimi giorni, soprattutto sui social, ne stanno vedendo di tutti i colori. Ed appare normale anche la loro rabbia in merito alla vicenda: ripetiamo, mai avrebbero immaginato di vivere l’insolita pausa invernale del campionato a suon di notizie e comunicati stampa.