Napoli, si lavora per la difesa del futuro: in tre nel mirino di Giuntoli

Il Napoli è già al lavoro per costruire la difesa del futuro, con tre giocatori che sono finiti nel mirino del ds Giuntoli.

Il Mondiale in Qatar è finalmente entrato nella sua parte cruciale con l’inizio della fase ad eliminazione diretta. Ciò vuol dire che anche la Serie A è vicina a ricominciare e ciò avverrà il 4 gennaio, quando sarà iniziata anche la sessione invernale di calciomercato.

Giuntoli difesa - napolicalciolive.com
Giuntoli difesa – napolicalciolive.com

Una sessione invernale che non dovrebbe vedere protagonista il Napoli, con gli azzurri che non dovrebbero effettuare alcun movimento in entrata, mentre in uscita potrebbe esserci Diego Demme. Ciò non vuol dire, però, che Cristiano Giuntoli se ne starà con le mani in mano, con il ds azzurro che si metterà già al lavoro per rinforzare la squadra in vista del prossimo anno, puntando soprattutto a costruire la difesa del futuro.

Restyling difensivo per il Napoli: gli azzurri guardano al futuro

Oltre ad avere un reparto offensivo da paura, il Napoli di quest’anno ha dimostrato di avere anche una difesa abbastanza solida e lo confermano i soli 12 gol subiti nelle prime 15 giornate, con gli azzurri che sono la terza miglior difesa del torneo dietro solo a Lazio e Juventus. Tuttavia, se si tolgono Ostigard e Zanoli, il resto dei difensori azzurri ha un’età che vai da 25 anni in su, con Juan Jesus e Mario Rui che sono i più anziani con i loro 31 anni. Ciò, secondo il Corriere dello Sport, ha portato il Napoli a farsi due domande in vista della prossima stagione e gli azzurri potrebbe decidere di effettuare un vero restyling del reparto difensivo.

Giuntoli lavoro restyling difensivo - napolicalciolive.com
Giuntoli lavoro restyling difensivo – napolicalciolive.com

In primis, il Napoli dovrà capire quale sarà il futuro di Kim Min-Jae. Il club partenopeo vorrebbe rinnovargli il contratto e rimuovee la clausola rescissoria di 45 milioni di euro attivabile in estate e valida solo per l’estero, ma al momento non ci novità ed il pericolo che il difensore sudcoreano potrebbe lasciare la squadra è concreto. Da capire anche cosa succederà con Juan Jesus che compirà presto 32 anni ed ha il contratto in scadenza a Giugno 2023, ma con opzione di rinnovo per un anno.

Nel caso in cui questi due giocatori dovessero lasciare la squadra, spiega il Corriere dello Sport, il Napoli non si farà trovare impreparato e Giuntoli si è già adoperato per costruire quella che sarà la difesa del futuro.

E’ un Napoli sempre più da linea verde: i nomi sul taccuino di Giuntoli

Anche nella prossima sessione estiva di calciomercato, il Napoli punterà sulla linea verde e si affiderà ovviamente a Cristiano Giuntoli per ringiovanire la difesa e allo stesso tempo mantenere alta la competitività della rosa. Il primo nome sul taccuino del ds azzurro è quello di Benoit Badiashile, giocatore del Monaco che compirà 22 anni il prossimo Marzo, con il difensore che lo ha impressionato molto.

Benoit Badiashile contro Mbappé - napolicalciolive.com
Benoit Badiashile contro Mbappé – napolicalciolive.com

Nel Monaco è considerato un elemento centrale della difesa ed il club monegasco lo valuta almeno 30 milioni di euro. Un prezzo troppo alto per le casse del Napoli, ma Giuntoli potrebbe mettersi al lavoro per abbassare le richieste francesi e trovare un compromesso a cifre più ragionevoli. Il secondo nome in lista è quello diAntonio Silva, difensore di 19 anni del Benfica che è titolare in Portogallo ed è stato convocato anche per i Mondiali dal ct dei lusitani Fernando Santos.

Il terzo ed ultimo nome, invece, arriva dall’Italia con il Napoli che segue con interesse Enzo Ebosse, giocatore di 23 anni dell’Udinese che lo ha acquistato dall’Angers. I rapporti con l’Udinese sono ottimi e gli azzurri potrebbero dunque avere una corsia preferenziale in fase di trattativa.