Da semisconosciuto a eroe Mondiale: per lui ora arrivano richieste folli

Una delle storie più incredibili del Mondiale vede protagonista un eroe partito da semisconosciuto: per lui ora arrivano richieste folli.

Davvero incredibile quanto successo all’attaccante, era arrivato in Qatar senza molte aspettative e senza considerazione al di fuori della sua Nazione: segnando è diventato un eroe e ora deve rispondere a richieste assurde. I Mondiali di calcio sono da sempre una fonte inesauribile di storie, aneddoti, retroscena ed esplosion di talenti nascosti.

Il pallone ufficiale del Mondiale - Napolicalciolive.com
Il pallone ufficiale del Mondiale – Napolicalciolive.com

Il carico emotivo che si crea attorno alla competizione calcistica più importante per antonomasia è sempre unica, facilitando quindi la nascita di questi racconti che animano i ricordi delle varie edizioni e strappano sempre un sorriso a tutti gli appassionati di ogni età.

Anche il Mondiale in Qatar, tra polemiche, dubbi e aspre critiche, sta regalando momenti memorabili che resteranno per tanto tempo nelle mente dei tifosi. In particolare resteranno impressi nei ricordi le imprese di alcune Nazionali, alle volte concentrate in soli 90 minuti, altre avvenute nell’arco dell’intera fase a gironi, con tante squadre inattese che hanno ottenuto un pass per gli ottavi di finale.

Il Marocco di Hakimi che passa prima e “ruba” il posto al Belgio, l’Arabia che batte l’Argentina, ma soprattutto Corea del Sud e Giappone che contro ogni pronostico sono riusciti in piccoli grandi miracoli, eliminando le ben più quotate Germania e Uruguay e regalandosi quello che solo poche settimane fa era visto come un sogno irrealizzabile. Proprio Son e compagni, nell’ultima giornata disponibile, hanno visto concretizzarsi il tutto, sorprendendo qualsiasi tifoso.

Corea del Sud, un sogno passato da impossibile a realtà

Quando quattro anni fa, nel Mondiale di Russia, la Corea del Sud, guidata dal talento ineguagliabile di Heung-Min Son, battè la Germania nell’ultima giornata del girone, condannando gli allora campioni in carica all’eliminazione alla prima fase della competizione, in molti si erano chiesti se all’occasione successiva, quella in Qatar, gli asiatici sarebbero stati in grado di risultare una sorpresa.

L’infortunio della propria stella a poche settimane dal via della Coppa del Mondo (da lui giocata con la classica maschera protettiva) e il difficile sorteggio che prevedeva Uruguay, Portogallo e la mina vagante Ghana nel girone, sembrava rendere troppo difficile l’impresa dei coreani i quali, all’opposto, sono riusciti a ribaltare ogni pronostico scrivendo una pagina di storia sportiva.

La Corea del Sud esulta dopo il passaggio del turno - Napolicalciolive.com
La Corea del Sud esulta dopo il passaggio del turno – Napolicalciolive.com

Nonostante un Son non al 100% e le difficoltà affrontate nel corso delle partite, la Corea del Sud, con i 4 punti totalizzati nelle gare contro Uruguay e Portogallo, è riuscita ad accederea gli ottavi. In questo senso il momento decisivo è stata la vittoria nell’ultima gara contro il lusitani, la quale ha matematicamente garantito il secondo posto nel girone, ma ad essere stata importante è stata anche la sconfitta con il Ghana, nel quale sono arrivati due gol d’importanza vitale.

Le due reti messe a segno nella partita persa contro la Nazionale africana hanno garantito alla Corea di avere un dato di gol fatti migliore dell’Uruguay, passando coì il turno: l’autore della doppietta decisiva, diventato ora eroe nazionale: è l’attaccante Cho Gue-Sung.

Cho, l’uomo che non ti aspetti diventato eroe: per lui telefono spento per assurdo motivo

Quando iniziano i Mondiali, indipendentemente da qualsiasi aspettativa o pronostico, la nascita di eroi inattesi è alla base ed anche in Qatar è andata così. Il protagonista inatteso del 2022 è stato l’attaccante della Corea del Sud Cho, partito non come titolare nell’esordio contro l’Uruguay, ma guadagnatosi un posto grazie alle sue prestazioni.

Gue-Sung Cho, attaccante della Corea del Sud - Napolicalciolive.com
Gue-Sung Cho, attaccante della Corea del Sud – Napolicalciolive.com

Cho Gue-Sung, questo il suo nome completo, è un centravanti di 24 anni, con una carriera tutta nel suo paese natio e con la caratteristica di essere ormai un eroe. I suoi due gol realizzati al Ghana nella partita poi persa per 3-1, hanno garantito alla Corea di passare il turno ed al giocatore dello Jeonbuk una notorietà mai vista.

Oltre ad essere passato da 20 mila follower a più di un milione e mezzo, il numero 9 asiatico si è visto costretto a spegnere il telefono per un po’ di tempo. Come raccontato da The Athletic, oltre ai tanti nuovi fan sui social, si è visto recapitare centinaia richieste di matrimonio, così tante da costringerlo ad allontanarsi per un po’ dal cellulare. Per Cho il Mondiale è già stato un successo dunque, ma il sogno di poter continuare ancora nella competizione, sebbene sia complicato, non è assolutamente spento.