Cristiano Ronaldo, noto giornalista a sorpresa: “Mi ricorda Totti”

Cristiano Ronaldo sta vivendo un momento molto delicato a livello personale. Un noto giornalista ha usato un parallelismo con Totti per descriverlo.

L’attaccante portoghese sta affrontando il periodo più complicato della sua carriera. Ora anche in nazionale non è indispensabile.

Cristiano Ronaldo napolicalciolive.com 09122022
Cristiano Ronaldo napolicalciolive.com

Quello attuale è sicuramente il momento più difficile a livello personale per Cristiano Ronaldo. Dopo un’estate turbolenta è rimasto a Manchester, ma dopo la celebre intervista rilasciata a Piers Morgan ha rescisso il proprio contratto con lo United. Ora cerca una nuova sfida in Europa, ma pare che, almeno per ora, si sia fatto avanti solo l’Al-Nassr con una proposta faraonica.

Ad ogni modo, CR7 non intende prendere decisioni affrettate e vuole concentrarsi solamente sul Mondiale con il Portogallo. La sua nazionale affronterà il sorprendente Marocco domani pomeriggio dopo aver eliminato la Svizzera senza troppe difficoltà. Come noto, però, l’ex Juve è partito dalla panchina e il suo sostituto Gonçalo Ramos ha firmato una tripletta.

Il CT e lo stesso Ronaldo negano l’esistenza di un problema, ma ora i tifosi portoghesi iniziano a credere che il loro numero 7 non sia più indispensabile: un sondaggio, infatti, ha dimostrato che il 70% del campione crede che sia meglio escluderlo dai titolari.
Un noto giornalista, durante una live su Twitch con TV Play, ha espresso la propria opinione su questo caso.

Cristiano Ronaldo come Totti: noto giornalista si espone così

L’esclusione di Cristiano Ronaldo contro la Svizzera ha fatto molto rumore: l’opinione pubblica si è divisa, ma il risultato ha dato ragione a Fernando Santos. Il Portogallo ha giocato la miglior partita del proprio Mondiale e ha scoperto la gemma Gonçalo Ramos, attaccante che già con il Benfica si è messo in luce negli ultimi due anni.

Fino ad ora, CR7 ha messo a segno un solo gol su rigore contro il Ghana, mentre la rete di “capelli” contro l’Uruguay gli è stata tolta ed è stata assegnata a Bruno Fernandes. Il CT ha affermato di vedere in Ronaldo un capitano esemplare ed il giocatore stesso ha ribadito sui social come il gruppo sia molto unito.

Il noto giornalista Aldo Cazzullo, durante una live su TV Play, ha affrontato questo argomento utilizzando un parallelismo molto interessante.

TV Play napolicalciolive.com 09122022
TV Play napolicalciolive.com

Lo scrittore ha prima dipinto Ronaldo così: “Ronaldo generoso ma imprigionato nel suo ego, mi dicono di sì. Chi lo conosce dice che sia una persona dolcissima e molto generosa. Certo… È un narciso, un po’ innamorato di se stesso. Anche quando fa beneficienza il suo ego è la misura di tutte le cose”.

In seguito ha messo a confronto la sua situazione con quella di un grande del passato, Francesco Totti: Cazzullo ha affermato di vedere CR7 come l’ex capitano della Roma nel giorno del suo addio al calcio. Il giornalista ha poi evidenziato una differenza: “Ronaldo forse non è stato amato come Totti ma ha vinto molto di più e guadagnato molto di più. Quando il sipario inizia a chiudersi, quando inizi a vedere che non ce la fai più non è facile. Stiamo parlando di uno dei più grandi sportivi, non solo calciatori, della storia”.

Cazzulo è certo: “Invecchiando devi saper cambiare”

In molti si chiedono quale sia il ruolo di Cristiano Ronaldo in questo Portogallo. La sua esclusione contro la Svizzera, probabilmente, nasce proprio da un aspetto tattico individuato da Fernando Santos, considerando che Ramos è un tipo diverso di attaccante che ben si è integrato con Joao Felix.

Fernando Santos napolicalciolive.com 09122022
Fernando Santos napolicalciolive.com

Questa l’opinione di Cazzullo al riguardo: “Invecchiando devi sapere cambiare ruolo, mandare in gol i compagni ampliare il tuo raggio d’azione. Anche Messi non punta più l’uomo come prima. Bisogna tenere un equilibrio tecnico tattico”.