Mondiali, il mistero su quelle strane macchie: tutti lo notano, interviene la FIFA

I mondiali in Qatar sono stati organizzati in ogni minimo dettaglio, dal tifo personalizzato agli stadi nuovi di zecca. Un elemento, però, è venuto a galla e tutti lo hanno notato.

Durante le partite del torneo, infatti, sono emerse sempre più evidenti delle macchie misteriose.

Inghilterra Mondiali Qatar
Jude Bellingham, centrocampista dell’Inghilterra – napolicalciolive.com

Se inizialmente erano passate inosservate adesso tutti le hanno notate e la FIFA è intervenuta per calmare gli animi.

Completo il quadro degli ottavi, in otto rimaste per la Coppa

Con i match giocati tra Spagna e Marocco e tra Portogallo e Svizzera è stato completato il programma degli ottavi di finale di Qatar 2022. Grande sorpresa nell’ottavo tra Spagna e Marocco. La Spagna ha provato ad imporre il suo gioco e il Marocco, molto ordinato in campo, tentava di colpire in ripartenza. Il risultato è rimasto fermo sullo 0-0 per tutti i novanta miniti e anche dopo i tempi supplementari. Sono stati necessari i rigori per decretare il verdetto. Nei tiri dagli undici metri il portiere del Marocco, Yassine Bounou, è diventato assoluto protagonista parando tre rigori su tre agli iberici. Ancora una volta, dopo l’eliminazione ai mondiali 2018 contro la Russia e ad Euro 2020 contro l’Italia, i rigori sono fatali per la Spagna di Luis Enrique.

Bounou
Yassine Bounou, portiere del Marocco – napolicalciolive.com

Il Portogallo, con Fernando Santos che ha lasciato Cristiano Ronaldo in panchina per scelta tecnica, ha demolito la Svizzera che non ha confermato quanto di buono fatto in questo torneo e durante le qualificazioni, dove ha estromesso l’Italia. Il protagonista della partita è stato colui il quale era chiamato a sostituire sua maestà CR7: Gonçalo Ramos. L’attaccante lusitano di proprietà del Benfica ha messo a segno una tripletta che ha indirizzato il match. Per i portoghesi sono andati a segno anche Pepe, Rapahel Guerriero e il milanista Rafael Leao, che con il gol di Akanji fissano il risultato sull’6-1 finale.

Il dettaglio non passa inosservato ai mondiali: interviene la FIFA

Durante uno degli ottavi di finale è emerso, inoltre, un dettaglio che era stato trascurato fino ad ora. Dopo la fine del match tra Inghilterra e Senegal, che ha visto gli inglesi trionfare per 3-0, i calciatori britannici hanno notato delle strane macchie sulle proprie divise. Queste, che inizialmente sembravano le classiche macchie che si riscontrano a fine partita, hanno svelato una realtà ben diversa. La sensazione è che, per mostrare a chi guarda da casa i match dei mondiali un terreno di gioco visivamente perfetto, siano stati verniciati proprio i terreni dove i protagonisti del torneo si danno battaglia.

Saka Bellingham
Saka e Bellingham durante Inghilterra-Senegal – napolicalciolive.com

Questa tecnica, a dire il vero, è spesso utilizzata nello sport. Un esempio è il golf che, come nel caso del torneo Augusta National che si disputa in Georgia. La FIFA è, però, intervenuta smentendo categoricamente che i prati dei nuovissimi impianti in Qatar siano stati dipinti se non per delimitare l’area in cui i calciatori in panchina possono scaldarsi. Il mistero rimane, le macchie nelle divise dei calciatori anche…