Inter dentro o fuori: la frase che fa capire tutto, il futuro in bilico

Ormai non ci sono dubbi sul fatto che il futuro dell’Inter sia di quelli da dentro o fuori: quelle parole fanno capire tutto, tifosi in ansia.

La squadra di Inzaghi sta preparando la seconda parte di stagione ma un evento potrebbe cambiare tutto: ecco cosa attende i nerazzurri.

Simone Inzaghi - Napolicalciolive.com
Simone Inzaghi – Napolicalciolive.com

Le fasi finali del Mondiale si avvicinano e di conseguenza anche la ripresa del campionato di Serie A. Tutti non vedono l’ora di ricominciare: il Napoli per ribadire la superiorità mostrata finora, il Milan per confermarsi Campione d’Italia, la Juventus e l’Inter per recuperare i punti persi. Soprattutto i nerazzurri, complici le cinque sconfitte subite in quindici partite, sono più attardati in classifica di quello che ci si aspettasse. Gli undici punti di distanza dalla vetta sembrano irraggiungibili, ma la squadra di Inzaghi proverà in tutti i modi a riscattarsi per conquistare quella seconda stella sfumata di un soffio nella scorsa stagione.

Acerbi avvisa il Napoli: “Le cose possono cambiare…”

Il 4 gennaio si scenderà nuovamente in campo e il calendario metterà già di fronte un big match di quelli da dentro o fuori: Inter-Napoli. Una partita che, soprattutto per quello che riguarda i nerazzurri, potrebbe già rivelarsi decisiva per il discorso scudetto. A confermarlo ci ha pensato Francesco Acerbi, uno degli ultimi acquisti richiesti espressamente da Simone Inzaghi: ecco cosa ha detto.

Francesco Acerbi - Napolicalciolive.com
Francesco Acerbi – Napolicalciolive.com

L’ex centrale della Lazio ha risposto così a chi gli ha chiesto se l’Inter creda ancora nella rimonta: “Certo, se vinciamo contro il Napoli. È una partita da dentro o fuori. Ci giochiamo tutto a gennaio, perché, a differenza della prima parte di campionato, non ci sarà più tempo per recuperare e non potremo più sbagliare. Il Napoli, finora, ha fatto cose impensabili. Dopo la sosta, però, le cose possono cambiare. E lo dico per esperienza personale, basti pensare alla Lazio pre e post Covid. Fino allo stop eravamo ingiocabili. Poi sappiamo come è andata a finire…”.

I dati non sorridono, ma la matematica non condanna: ecco le speranze dei nerazzurri

Ciò che è indiscutibile riguarda i numeri di queste prime quindici partite di campionato dell’Inter. i nerazzurri hanno collezionato 30 punti, quattro in meno rispetto alla scorsa stagione e ben sei in meno rispetto all’ultima annata di Conte. Ma ciò che fa più specie oltre alle cinque sconfitte sono i gol subiti: ben 22, il dato peggiore di tutte le squadre della parte sinistra della classifica.

Romelu Lukaku - Napolicalciolive.com
Romelu Lukaku – Napolicalciolive.com

Quindi per Inzaghi sarà fondamentale rendere più solida una squadra che ha fatto della difesa uno dei punti di forza delle ultime stagioni. Inoltre l’altra speranza per tutti i tifosi dell’Inter è quella di ritrovare al più presto Romelu Lukaku al top della forma. L’attaccante belga è stato egregiamente sostituito da Dzeko durante la sua prolungata assenza, ma adesso è arrivato il momento di ripagare la fiducia di tutti a suon di gol e grandi prestazioni.