Ronaldo e la difesa inaspettata: anche il campione tedesco lo sostiene

Arriva un’inaspettata difesa in favore di Cristiano Ronaldo dopo le critiche degli ultimi giorni: anche un campione tedesco lo sostiene.

Per l’asso del Portogallo il momento è sempre più difficile e pesante, le critiche arrivate anche in Nazionale hanno sorpreso tutti ponendolo in una condizione mai provata prima: a difenderlo ci ha pensato un campione tedesco a sorpresa.

Cristiano Ronaldo, attaccante del Portogallo - Napolicalciolive.com
Cristiano Ronaldo, attaccante del Portogallo – Napolicalciolive.com

Qunado si parla di un giocatore come Cristiano Ronaldo si pensa subito alla sua classe, al suo innato senso del gol ed ai tantissimi trofei vinti, sia nazionali e soprattutto internazionali. Pensare ad un giocatore “ostracizzato” dal club e dalla Nazionale, criticato e contestato al punto da meritarsi a più riprese di finire in panchina durante match importanti, sembrava quasi impossibile, anzi del tutto imporbabile, eppure gli ultimi mesi hanno detto proprio questo.

Del CR7 dominante, capace di segnare con medie alle volte superiori al gol a partita e leader indiscusso della propria squadra sembra essere rimasto poco, solo quella voglia di vittoria superiori alla media, tipica di chi come lui ha sempre voluto essere il migliore, ma non più coadiuvata dal suo corpo e dalle sue abilità atletiche oltre la media. Un fenomeno passato a personaggio scomodo, con un carattere difficile da gestire anche in contesti dove è sempre stato a casa.

Dopo la rottura discussa con lo United, con l’intervista rilasciata a Piers Morgan che ancora fa molto discutere, è arrivato anche un incrinamento del rapporto con il ct del Portogallo Fernando Santos, il quale, dopo alcuni comportamenti non piaciuti durante la gara contro la Corea del Sud, ha scelto di mandarlo in panchina nell’ottavo contro la Svizzera, favorendo Goncalo Ramos poi autore di una tripletta. Per Ronaldo le critiche sono coì aumentate, ma a difenderlo, come sempre, ci sono tantissime persone.

Tra accuse e difese, Ronaldo non è mai solo

Quanto successo prima della gara poi vinta per 6-1 contro la nazionale elvetica dal Portogallo è stato tema di discussione durante gli ultimi giorni, riaprendo l’ormai lunghissima discussione sul Cristiano Ronaldo di oggi, quello della rescissione con lo United e dell’offerta (forse accettata) da parte dell’Al Nassr, la quale potrebbe chiudere la sua infinita e vincente carriera in Europa.

A difenderlo in prima battuta era stata la sua compagna di vita Georgina, la quale sui social aveva usato parole al veleno ed anche l’ormai celeberrima foto della schiera di giornalisti intenta a fotografare CR7 durante l’inno, ma ora, per l’asso portoghese, si è aggiunto una nuove voce a suo favore: quella dell’ex compagno Mesut Ozil.

Mesut Ozil - Napolicalciolive.com
Mesut Ozil – Napolicalciolive.com

Il trequartista tedesco, nella foto con la maglia del Fenerbache ma oggi in forza all’Istanbul Basaksehir, ha condiviso con CR7 anni molto felici con la maglia del Real Madrid durante i quali ha vinto 1 Liga, 1 Copa del Rey ed 1 Supercoppa. I due hanno spesso incantato il pubblico del Bernabeu e proprio durante gli anni spagnoli Ozil ha avuto uno dei suoi momenti di forma più entusiasmanti.

L’ex Arsenal ha voluto intervenire anche lui sull’argomento Cristiano Ronaldo, fornendo, così come fatto da Georgina, una difesa al suo vecchio compagno di squadra, facendogli così sentire tutta la sua vicinanza in un momento delicato.

Ozil sui social dalla parte di CR7: “Ci vuole più rispetto”

Anche Mesut Ozil ha scelto i social per affidare la sua risposta alle tantissime critiche mosse nei confronti di Cristiano Ronaldo. Il portoghese sembra ormai non godere più di quel rispetto ed ammirazione che aveva un tempo, e salvo che per i suoi ormai fedelissimi tifosi, l’opinione che i media e tanti appassionati hanno di lui è quella di un giocatore ormai giunto al termine della sua vita sportiva.

Ozil e Ronaldo ai tempi del Real - Napolicalciolive.com
Ozil e Ronaldo ai tempi del Real – Napolicalciolive.com

Tramite Instagram, il fantasista tedesco ha risposto a queste voci e lo ha fatto senza andare per il sottile: “I media stanno solo cercando di ottenere clic, e gli esperti che non hanno più una carriera vogliono solo attirare l’attenzione con il suo grande nome e provare per farlo sembrare cattivo… Presto avrà 38 anni, quindi qual è la sorpresa che non segni più 50 gol a stagione?”. Una vera e propria contro accusa che ha un destinatario ben preciso e al quale Ozil aggiunge poi una seconda parte: “Tutti dovrebbero mostrare più rispetto per uno dei più grandi atleti della storia dello sport”. L’ex compagno di Ronaldo ha quindi pochi dubbi sulla classe eterna del portoghese, ma all’opposto mette sul tavolo tutte le perplessità su un opinione pubblica sempre più schierata contro il numero 7.