Messi furioso, reagisce pesantemente in diretta: il retroscena che spiega tutto

La partita tra Olanda e Argentina è stata tutta tranne che tranquilla. I due schieramenti hanno lottato fino all’ultimo per agguantare le semifinali di Qatar 2022.

Questi Mondiali invernali stanno regalando sorprese su sorprese e quelle squadre considerate sulla carta meno pronte ad affrontare una tale sfida stanno invece dimostrando il loro valore anche contro i colossi internazionali. È stato il caso del Marocco contro la Spagna, ma anche della Croazia ha ribaltato i pronostici a sfavore eliminando il Brasile.

Enzo, Messi e Paredes - napolicalciolive,com
Enzo, Messi e Paredes – napolicalciolive,com

Nella giornata di ieri anche la sfida tra Olanda e Argentina ha regalato tantissime emozioni contrastanti con i calciartori che hanno giocato a mille. Tuttavia, non sono mancate nemmeno le polemiche a causa di una serie di baruffe avvenute durate la gara.

Olanda-Argentina: una sfida tutt’altro che tranquilla

Ci si aspettava un quarto di finale pieno di pepe e così è stato. Grazie anche a uno stadio completamente colorato di bianco e celeste, i calciatori olandesi sono scesi in campo con la voglia di ribaltare un pronostico a loro negativo. All’inizio l’Argentina ha giocato alla grande sebbene non sia arrivata mai a preoccupare l’estremo difensore Noppert. Solo grazie all’estro di Lionel Messi è arrivato il gol dell’1-0 di Molina: l’ex Udinese ha raccolto alla grande l’assist del compagno e ha aperto i conti.

Messi contro l'Olanda - napolicalciolive.com
Messi contro l’Olanda – napolicalciolive.com

Nella ripresa poi l’Abliceleste torna in campo ancora più convinta, mentre gli Orange appaiono demoralizzati. La rete di Messi su rigore procurato da Acuna sembrano eliminare tutte le speranze olandesi. Ma l’intuizione di Van Gaal di inserire due torri come De Jong e Weghorst hanno sbaragliato le carte in tavola. I lanci lunghi danneggiano la linea difensia argentina e proprio il centravanti del Besiktas trova prima l’1-2 di testa e poi il pareggio in extremis grazie a una punizione battutta intelligentemente da Koopmeiners.

Messi sfida tutta la panchina olandese

Ai rigori poi l’Argentina di Scaloni riuscirà a superare l’ostacolo, ma non senza polemiche dopo una partita condita da quattordici cartellini gialli. E in effetti il direttore di gara, lo spagnolo Antonio Lahoz, ha gestito con molta difficoltà questa partita prendendosi anche le accuse di Messi. Tycsports riporta che l’asso argentino avrebbe manifestato disapprovazione per la scelta di Lahoz per questi quarti.

Wout Weghorst - napolicalciolive.com
Wout Weghorst – napolicalciolive.com

Messi tuttavia si è reso protagonista anche negli spogliatoi, sempre durante una intervista all’emittente TycSports. Prima di rispondere alla domanda del giornalista alza la testa e se la prende proprio con Wout Weghorst, autore della doppietta olandese. “Cosa guardi? Vai via scemo“, dice il capitano prima di essere intervistato. Il campione non solo se la prende con l’attaccante, ma anche con Van Gaal, che in conferenza stampa più volte lo aveva punzecchiato. Messi se la prende con il tecnico olandese dicendo che è in grado di saper allenare squadre che sanno solamente calciare palloni lunghi. Un’accusa pesante.