Stangata per Adani, la Rai non perdona: arriva la punizione dopo le polemiche

Stangata pesante per Lele Adani, la Rai non perdona il telecronista: arriva la punizione per lui dopo le tantissime polemiche sul web.

L’ex difensore è stato al centro di tantissime discussioni nelle ultime settimane per via delle sue telecronache, in particolar modo di quelle dell’Argentina di Leo Messi, la Rai ha scelto di non andarci leggero: ecco la punizione.

Lele Adani - Napolicalciolive.com
Lele Adani – Napolicalciolive.com

La finalissima del Mondiale in Qatar è ormai vicina e a contendnersi l’ambito trofeso saranno Argentina e Francia. Per l’Albiceleste e per i Blues, i motivi che spingono a desiderare questa coppa più di qualsiasi altra cosa sono tantissimi, in primis la possibilità di riscrivere la storia o della propria Nazionale o addirittura di un singolo elemento di essa. Sarà Mbappè contro Messi, futuro e presente che si affrontano in un duello che potrebbe essere decisivo per l’assegnazione del pallone d’oro.

A trasmetterla in Italia alle ore 16 di domenica 18 dicembre sarà ancora una volta la Rai. La tv di Stato ha compiuto uno sforzo televisivo impressionante in questo mese di partite, offrendo tutte e 64 le partite in chiaro, con anche la possibilità del 4K. Tre i canali scesi in campo per sostenere lo sforzo, 8 telecronisti ufficiali di cui 4 commentatori tecnici, studio pre e post gara da Doha e anche il “Circolo dei Mondiali”, la trasmissione ufficiale che ha chiuso tutte le giornate in cui sono andati in scena i match.

A questi dati si aggiunge anche l’ingaggio strategico della BoboTv. Vieri ed i suoi amici, seppur solo per pochi minuti dopo il già citato “Circolo dei Mondiali”, hanno avuto modo di sbarcare sul grande schermo, abbandonando per poco tempo l’amatissimo Twitch. Tra i membri anche Lele Adani, lui inviato in Qatar nelle vesti di commentatore tecnico al fianco di Stefano Bizzotto, i cui lavori, per tanti motivi, sono stati oggetto di critiche e discussioni.

Adani troppo tifoso? Per lui il Mondiale è stato un insieme di polemiche

La figura di Lele Adani nelle viste di commentatore sportivo è da ormai diversi anni molto discussa dai tifosi. L’ex difensore dell’Inter con un passato in Nazionale, in coppia con Riccardo Trevisani quando ancora lavoravano entrambi per Sky, aveva fatto discutere per l’enfasi di alcuni suoi commenti, considerati troppo parziali nei confronti di una squadra a scapito dell’altra.

Ad accentuare il tutto era stato il suo forte legame mai nascosto con il Sud America ed in particolare con il calcio argentino ed uruguagio. I suoi aneddoti e la sua forte stima, spesso scambiata per devozione, nei confronti di alcuni personaggi non sono sempre state gradite da tutti e durante il Mondiale, soprattutto quando si è trattato di parlare dell’Argentina e di Leo Messi, tutte queste lamentele sono state accentuate in maniera ancora più forte.

Leo Messi, attaccante dell'Argentina - Napolicalciolive.com
Leo Messi, attaccante dell’Argentina – Napolicalciolive.com

Il suo urlo dopo il gol realizzato contro il Messico da parte del numero 10 della Seleccion ha aperto ad una lunga serie di critiche, tutte con un punto di accusa in comune: l’eccessivo patteggiamento di Adani in favore dell’Albiceleste. Lo stesso commentatore, durante le puntate di BoboTv, ha spesso risposto con ironia alle critiche, difedendosi dietro al voler sottolineare la grandezza ancora una volta palesata dalla Pulce durante tutto il Mondiale.

Tra critiche, polemiche, risposte ed anche commenti da parte di altri colleghi come Sandro Sabatini e Fabio Caressa, si è comunque giunti all’atto finale del Mondiale e proprio l’Argentina si trova tra le protagoniste, la domanda è quindi sorta spontanea nella testa di tutti: sarà nuovamente il turno di Adani per commentare?

Adani sì o Adani no? La Rai ha fatto la sua scelta

Durante tutta la competizione in Qatar, nonostante le sempre più forti critiche mosse ad Adani e, implicitamente alla Rai, la tv di Stato, concentrata ad offrire un prodotto quanto migliore possibile, non si è mai esposta sull’argomento, scegliendo di proseguire sulla propria strada senza badare ai sempre pi forti commenti in arrivo sui social network. In vista della finale però, data anche l’importanza dell’evento, è stato impossibile non prendere una posizione.

Lele Adani, le sue telecronache sono state oggetto di molte critiche - Napolicalciolive.com
Lele Adani, le sue telecronache sono state oggetto di molte critiche – Napolicalciolive.com

Adani sì o Adani no dunque? La risposta è stata ufficialmente rilasciata ed è un sorprendente no. La scelta da parte dei vertici Rai è quella di affidare a lui e a Bizzotto la finalina terzo quarto posto tra Croazia e Marocco, un match affascinante ma senza particolari velleità. Per l’ex calciatore si tratta dunque di una sorta di “castigo” che lo obbliga a chiudere alle semifinali il suo “rapporto” con l’Argentina e Messi. Non sono in ogni caso arrivate note ufficiali da parte dell’organo televisivo, quasi a voler far passare come assolutamente normale la scelta, ma quanto scelto farà di certo discutere ovunque.