Leao, il Milan cerca il sostituto? Il dirigente svela il retroscena

Il futuro di Rafael Leao è un tema molto caldo in casa Milan. I rossoneri potrebbero pensare al mercato: il dirigente svela il retroscena.

L’attaccante portoghese tratta il rinnovo con il suo attuale club, ma il futuro è un’incognita: è caccia al sostituto?

Rafael Leao napolicalciolive.com 21122022
Rafael Leao napolicalciolive.com

Il Milan ha vissuto una buona prima parte di stagione: ha superato il girone di Champions League classificandosi secondo alle spalle del Chelsea e in campionato occupa la seconda posizione. La ripresa dopo la sosta sarà fondamentale per il proseguimento dell’annata: in Serie A si ripartirà dal match contro la Salernitana, mentre in Europa andrà in scena la doppia sfida con il Tottenham di Antonio Conte. Inoltre, ci sarà la finale che assegnerà la Supercoppa: derby con l’Inter il 18 gennaio.

Il gap con il Napoli è ancora ampio, ma i rossoneri sperano che gli azzurri inciampino a San Siro contro la formazione di Simone Inzaghi per tentare l’assalto alla vetta, al momento distante 8 punti.
Intanto, c’è un argomento molto caldo per la dirigenza: il futuro di Rafael Leao. Un dirigente ha svelato un retroscena di mercato parlando ai microfoni del canale Twitch di TVPlay.

Leao, il futuro è al Milan? Il dirigente svela un retroscena

Il futuro di Rafael Leao al Milan è un tema molto caldo. Come ormai noto, il portoghese ha un contratto in scadenza nel 2024 e, per ora, la firma non è vicina. I rossoneri vorrebbero proseguire con lui e la volontà pare sia reciproca, ma manca l’intesa a livello economico. La dirigenza ha dei paletti in tal senso e non farà eccezioni, come accaduto con Donnarumma, Calhanoglu e Kessié.

In caso di fumata nera, dunque, la società dovrà decidere come agire. Leao potrebbe restare a Milano fino alla scadenza del contratto per poi lasciare a parametro zero nell’estate 2024, ma non sarebbe nemmeno da escludere una cessione. In questo secondo caso, ovviamente, ci sarebbe la necessità di cercare un sostituto. Ne ha parlato il dirigente dello Shakhtar Donetsk Carlo Nicolini ai microfoni di TVPlay.

Carlo Nicolini a TVPlay napolicalciolive.com 21122022
Carlo Nicolini a TVPlay napolicalciolive.com

Nicolini ha parlato della possibilità di vedere in Mudryk il possibile erede di Leao: “Credo che ad oggi le squadre italiane facciano fatica a prendere un profilo del genere. Magari poi vendono bene Leao, capiscono che Mudryk ha un talento importante e proveranno a prenderlo”.

L’attaccante dello Shakhtar è uno dei profili più interessanti d’Europa e piace a diversi top club. Secondo le parole di Nicolini, risulta difficile ipotizzare un futuro in Italia per lui, considerando anche il forte interesse di alcune squadre di Premier League.

Mudryk piace a mezza Europa: futuro lontano dalla Serie A

Mudryk si sta imponendo come uno dei profili più interessanti in Europa. Il classe 2001 si è messo in mostra in Champions League, realizzando tre reti in sei presenze oltre ad aver fornito due assist.
In molti lo hanno accostato al Milan come erede di Leao, ma il suo futuro sembra scritto: la Premier League lo aspetta.

Mykhaylo Mudryk napolicalciolive.com 21122022
Mykhaylo Mudryk napolicalciolive.com

Una squadra su tutte ha messo gli occhi su di lui: l’Arsenal. I Gunners, dopo l’infortunio di Gabriel Jesus, sarebbero sempre più convinti di puntare su di lui. Lo stesso Nicolini ne ha parlato: “L’interesse dell’Arsenal c’è, non posso negarlo. L’ho sentito in questi giorni perché commentavamo le partite del mondiale e i gesti tecnici. Oggi però è convocato per il primo ritiro che va dal 9 gennaio al 9 febbraio”.