Juventus, Allegri non lo considera più: l’addio è ormai certo

La Juventus torna in campo per preparare il prossimo match contro la Cremonese. La compagine di Allegri tuttavia fa i conti con la questione rinnovi.

Nella giornata di ieri si è insediato il nuovo Consiglio di amministrazione con l’ormai ex presidente Andrea Agnelli che ha concluso ufficialmente la sua avventura al vertice della Juventus dopo dodici anni. Al contempo anche la banda di Massmiliano Allegri inizia a preparare la prossima sfida di Serie A contro la Cremonese.

Massimiliano Allegri - napolicalciolive.com
Massimiliano Allegri – napolicalciolive.com

Obiettivo del tecnico toscano, che nel frattempo ha modificato totalmente il suo ruolo all’interno della società bianconera, è quello di proseguire sul solco dell’ottima vittoria in casa contro la Lazio, l’ultimo successo che ha spedito la Vecchia Signora a giocarsela per il terzo posto.

Juventus, si pianifica il futuro

La Juventus cercherà quantomeno di pensare solo al campo e meno a quello che succederà in sede giudiziaria. Il timore dei tifosi è proprio l’aspetto secondo il quale i calciatori potrebbero reagire negativamente alla valanga di informazioni della stampa circa le mosse della giustizia italiana per regolare i conti con la vecchia proprietà. Il ruolo di Allegri è proprio quello di mettere nella testa dei calciatori che ciò che conta è solamente il campo e tutto ciò che deriva da esso.

Federico Cherubini - napolicalciolive.com
Federico Cherubini – napolicalciolive.com

Intanto la nuova proprietà dovrà decidere le prossime mosse anche in sede di calciomercato. Ci saranno da valutare alcuni aspetti, tra i quali la questione rinnovi e il futuro di una serie di calciatori. In primis la società sta riflettendo sulla posizione contrattuale di Adrien Rabiot, non ancora tornato alla Continassa dopo il Mondiale, Weston Mckennie, Alex Sandro e soprattutto, quella di Juan Cuadrado, uno che ha sofferto non poco una condizione fisica assai precaria.

Juventus, Cuadrado non rinnova: Allegri a caccia di un suo sostituto

In un suo articolo odierno la Gazzetta dello Sport ha dato per certo che la Juventus non proporrà a Juan Cuadrado nessun rinnovo di contratto. Il colombiano ha faticato non poco lungo la fascia a causa di una panchina corta. Nonostante abbia messo in campo veramente tutte le sue energie, Allegri ormai non lo ritiene in più all’altezza di giocare titolare in una squadra che vuole rilanciarsi in campionato e in Europa League.

Juan Cuadrado - napolicalciolive.com
Juan Cuadrado – napolicalciolive.com

Già circolano i possibili sostituti dell’ex Chelsea e Fiorentina: in cima al taccuino di Allegri ci sarebbe l’ex Milan, oggi punto fermo del Manchester United, Diogo Dalot, il quale potrebbe essere già acquistato a gennaio. Il condizonale è d’obbligo perché, al momento, si tratta di una mera suggestione di mercato. Qualora il portoghese dovesse rifiutare un ritorno in Itaia, ci sarebbero altri due nomi come Rick Karsdrop, il cui rapporto con Mourinho è ormai alla deriva, e Ivan Fresneda del Real Valladolid.