Atalanta sotto pressione: l’addio temuto che fa tremare il club

Rischia di concretizzarsi nella prossima sessione di mercato l’addio tanto temuto in casa Atalanta: gli orobici sono sotto pressione.

Oltre ai campionati nazionali che stanno riprendendo in giro per l’Europa dopo il Mondiale, è pronto anche a ricominciare il calciomercato. Il 1° gennaio si aprirà ufficialmente la sessione invernale ed i club cercheranno di piazzare qualche colpo importante per aggiustare ciò che non è andato nella prima parte di stagione.

Gian Piero Gasperini - napolicalciolive.com
Gian Piero Gasperini – napolicalciolive.com

Seppur meno movimentata di quella estiva, anche in questa sessione invernale di mercato sono previste operazioni tanto in entrata quanto in uscita. Operazioni in uscita a cui sta lavorando l’Atalanta, con gli orobici che devono risolvere due situazioni abbastanza intricate, vale a dire quelle di Jeremie Boga e soprattutto quella relativa a Ruslan Malinovskyi.

Addio Atalanta: Boga verso la cessione alla Fiorentina

Arrivato nella scorsa sessione invernale di calciomercato, Jeremie Boga è stata una delle delusioni più grandi in casa Atalanta. Dopo averlo acquistato dal Sassuolo per 22 milioni di euro (riscatto esercitato quest’estate ndr.) con tanto di maglia numero 10 sulle spalle, gli orobici avevano grandi aspettative sull’esterno d’attacco ivoriano, ma queste sono state del tutto disattese. Fin da subito, Boga è stato deludente ed ha iniziato a trovare sempre meno spazio, con Gasperini che ha iniziato a prefergli altri giocatori e con l’ivoriano out spesso per problemi fisici. In questa stagione, Boga ha collezionato solo 6 partite in Serie A, mentre lo scorso anno ne disputò appena 15, non lasciando mai il segno.

Jeremie Boga - napolicalciolive.com
Jeremie Boga – napolicalciolive.com

L’arrivo di altri giocatori ha completamente sbarrato la strada a Boga ed ora l’Atalanta sta cercando una sistemazione. Il destino del giocatore ivoriano dovrebbe essere alla Fiorentina, con l’ex Sassuolo che ha già aperto al trasferimento a Firenze ed ora si cerca l’accordo con l’Atalanta. Il club nerazzurro vorrebbe quantomeno recuperare i soldi investiti su di lui, ma è conscio che in una situazione simile la cosa migliore sia venirsi incontro ed un accordo sarà trovato.

Decisamente più intricata è la situazione relativa a Ruslan Malinovskyi, con l’ucraino ormai sul piede di partenza già dalla scorsa estate. L’ex Genk è passato dall’essere un titolare quasi inamovibile a panchinaro e la cessione è sempre più probabile.

Atalanta-Malinovskyi, un rapporto alla deriva: l’addio è imminente

Sembrava una storia d’amore perfetta ed invece negli ultimi mesi il rapporto tra l’Atalanta e Malinovskyi è andato completamente alla deriva. L’ucraino è calato alla distanza, con Gasperini che ha iniziato ad utilizzarlo sempre meno e gli ha preferito altri giocatori come Pasalic ed il neo arrivato Lookman. Già in estate si era parlato insistentemente di una cessione di Malinvoskyi e sembra che il tutto possa concretizzarsi a gennaio.

Ruslan Malinoskyi - napolicalciolive.com
Ruslan Malinoskyi – napolicalciolive.com

Sono molte le squadre interessate al giocatore ucraino e tra queste c’è il Tottenham di Antonio Conte che è in forte pressing. L’Atalanta vuole ricavare il massimo dalla cessione di un giocatore che è stato fondamentale nelle ultime stagioni ed il club inglese dovrà dunque preparare un’offerta allettante per convincere il giocatore. Si è defilato, invece, il Marsiglia con il club francese che ha deciso di non affondare il colpo dopo attente valutazioni.