Cristiano Ronaldo, clausola misteriosa nel contratto: può lasciare l’Al-Nassr

Nel contratto di Cristiano Ronaldo con l’Al Nassr sarebbe presente una clausola che potrebbe permettergli di lasciare subito il club saudita ad una condizione.

La sessione invernale di calciomercato si è aperta con un colpo di mercato davvero clamoroso che ha visto Cristiano Ronaldo trasferirsi in Arabia Saudita. Il fuoriclasse portoghese giocherà nell’Al Nassr, attuale capolista della Saudi Pro League, la massima serie di calcio saudita.

Cristiano Ronaldo all'Al Nassr - napolicalciolive.com
Cristiano Ronaldo all’Al Nassr – napolicalciolive.com

Dopo aver rescisso il suo contratto con il Manchester United, Cristiano Ronaldo si è guardato intorno aspettando una chiamata da qualche club europeo che, però, non è mai arrivata. L’Al Nassr ne ha così approfittato, offrendogli un contratto ricchissimo da 200 milioni di euro ed un ruolo di “ambasciatore” del calcio saudita (la Coppa d’Asia del 2026 si giocherà nel paese arabo ndr.). Ronaldo ha deciso di accettare l’offerta del club saudita e l’impatto di questo club in Arabia Saudita ed in Asia è stato gigantesco.

Cristiano Ronaldo all’Al Nassr: il colpo del secolo per il calcio asiatico

Lo sbarco di Cristiano Ronaldo in Arabia Saudita non è solo un grande colpo per l’Al Nassr, che ha visto aumentare a dismisura i propri follower su Instagram, ma anche per tutto il paese arabo e per il calcio asiatico in generale. Il club arabo, nell’annuncio ufficiale, ha fatto sapere come questo trasferimento sia storico e che ispirerà il campionato saudita, l’Arabia Saudita e le future generazioni di ragazzi e ragazze a dare il meglio.

L’arrivo di Ronaldo ha portato subito benefici economici all’Al Nassr, con la maglia numero 7 del fuoriclasse portoghese che è andata a ruba e c’è attesa per il suo esordio che sarà giovedì contro l’Al Taee in un match che, tuttavia, non sarà visibile in Europa e in gran parte dell’Asia poiché nessuna emittente ha acquistato i diritti TV del campionato saudita

Maglia Al Nassr Cristiano Ronaldo - napolicalciolive.com
Maglia Al Nassr Cristiano Ronaldo – napolicalciolive.com

Come detto, oltre che per l’Arabia Saudita, il trasferimento in Asia di Cristiano Ronaldo è un colpo grandissimo anche per il calcio asiatco, con la stessa AFC (Asian Football Confederation) che ha esultato per il suo arrivo sul suo profilo twitter, dandogli il benvenuto nel continente asiatico. Per il calcio asiatico si tratta del colpo del secolo e ciò fa capire anche come il calcio si stia evolvendo in tutto il mondo. Non va dimenticato, infatti, che in Asia gioca anche un campione del mondo come Andrés Iniesta, con l’ex Barcellona trasferitosi in Giappone al Vissel Kobe, squadra della J1 League scelta anche da David Villa per chiudere la sua carriera.

La presenza di Cristiano Ronaldo aumenterà ancor di più l’appeal del calcio asiatico che sta crescendo negli ultimi anni ed il Mondiale appena concluso lo ha confermato. Tuttavia, l’effetto Cristiano Ronaldo potrebbe avere vita davvero breve, con il fuoriclasse che tra un anno potrebbe già lascare l’Al Nassr.

Clamoroso Ronaldo: spunta una clausola per lasciare l’Al Nassr

La nuova avventura di Cristiano Ronaldo in terra saudita potrebbe avere vita molto breve. E’ quanto fa sapere il quotidiano spagnolo MARCA che ha riportato come nel contratto del fuoriclasse portoghese ci sarebbe una clausola che gli consentirebbe di lasciare l’Al Nassr dopo una sola stagione e di tornare in Europa, precisamente in Premier League al Newcastle.

Il Newcastle - napolicalciolive.com
Il Newcastle – napolicalciolive.com

I Magpies sono di proprietà del fondo d’investimento saudita PIF che è riconducibile alla famiglia reale che controlla anche l’Al Nassr e la clausola permetterebbe a Ronaldo di trasferirsi da loro nel caso in cui si qualificassero alla prossima Champions League. Al momento non ci sono conferme ufficiali sulla clausola, ma la notizia è di certo clamorosa ed i tifosi del Newcastle già sognano di giocare la Champions League con Ronaldo a guidare la loro squadra.