Inter, fulmine a ciel sereno: pessima notizia, tifosi disperati

L’Inter vince contro il Verona ma incassa una brutta notizia: un fulmine a ciel sereno per la dirigenza e soprattutto per la tifoseria.

Il campionato è tornato finalmente in auge e tutte le pretendenti allo scudetto stanno cercando di dire la loro in un torneo letteralmente dominato dal Napoli di Spalletti, la cui ultima prestazione offerta ai danni della Juventus ha mostrato ancora una volta le immense potenzialità della capolista.

Inter Inzaghi
Simone Inzaghi preoccuato per il centrocampista – Napolicalciolive.com

Se il Milan rallenta in quel di Lecce, complice anche una formazione pugliese ben messa in campo da Baroni, l’Inter invece vince di misura contro l’Hellas Verona sempre più immerso in una crisi nera. Ma non mancano le preoccupazioni per Inzaghi.

Inter, ci pensa Lautaro ma quanta fatica

L’Inter ha vinto ed è questo ciò che interessa ai tifosi perché in caso di pareggio o addirittura sconfitta avrebbero detto addio a qualunque obiettivo di alta classifica. Pertanto Inzaghi è rimasto soddisfatto solo del risultato poiché a livello del gioco sono emersi tantissimi problemi. A partire da quello dell’impostazione dal basso passando per un centrocampo che appare ad oggi molto scialbo e poco concreto. C’è da dire che solo contro il Napoli, alla prima di campionato dopo la sosta, si è vista la vera Inter di Simone Inzaghi.

Lautaro Martinez Inter
Lautaro esulta contro il Verona – Napolicalciolive.com

Contro un Verona nettamente in difficoltà i tifosi si aspettavano una vittoria più larga e invece hanno portato a casa solo un 1-0 messo a segno dal campione del mondo Lautaro Martinez dopo tre minuti di partita. La rete è stata l’unico squillo concreto di un match sicuramente dominato sul piano del temperamente in campo, ma per quanto concerne il gioco Inzaghi ha fatto due/tre passi indietro rispetto alla partita contro gli azzurri di Spalletti.

Uno dei più delusi, non tanto per la partita in campo quanto per suo poco utilizzo, è Roberto Gagliardini.

Inter, Gagliardini annuncia: “A giugno prenderò mie decisioni”

Simone Inzaghi non è una novità che fossilizzi il proprio impianto di gioco con un’unica formazione titolare. Ma per molti calciatori un tale comportamento appare difficile da digerire. Roberto Gagliardini è uno di quelli che non tollera più questo scarso minutaggio anche perché si sente ancora in forma per giocare titolare in una squadra di livello. A fine partita ai microfoni di Sky Sport si è concesso un piccolo sfogo indirizzato verso l’allenatore.

Roberto Gagliardini Inter
Roberto Gagliardini, futuro in bilico – Napolicalciolive.om

Gagliardini, da diversi anni dall’Inter, spiega l’importanza del successo contro il Verona e alla fine si concede una piccola polemica: “Siamo stati bravi a segnare subito, del resto venivamo da 120 minuti col Parma e a noi interessava vincere“, dice Gagliardini sottolineando anche una certa stanchezza a seguito dell’ottavo di Coppa Italia. Poi affonda il coltello quando parla del suo contratto in scadenza: “Contratto? Non ho intenzione di avere questo minutaggio, a giugno prenderò le mie decisioni“.