Zidane-Juve: rivelazione bomba! Clamoroso Inter: “Il sogno è…”, salta Inzaghi?

Indiscrezioni di fuoco coinvolgono Juventus ed Inter: i destini degli allenatori potrebbero essere stravolti.

Le voci clamorose sono emerse durante una diretta di TVPlay: Zidane, Allegri e Inzaghi sono i protagonisti.

Zidane Inzaghi
Zinedine Zidane e Simone Inzaghi, indiscrezioni bomba – napolicalciolive.com

Juventus ed Inter stanno disputando due stagioni con molte similitudini. Senza considerare la penalizzazione che ha colpito i bianconeri, infatti, le due squadre sarebbero appaiate in classifica a quota 47 punti al secondo posto con 15 lunghezze di distanza dal Napoli. I nerazzurri hanno intrapreso un percorso europeo migliore superando il girone di ferro in Champions League e hanno vinto il match d’andata degli ottavi contro il Porto. Le due formazioni si incontreranno per le semifinali di Coppa Italia, una doppia sfida che avrà un peso specifico molto elevato. Intanto, però, si parla già di futuro.

Qui Juve: rivelazione bomba su Zidane!

Come ben noto, la Juventus sta attraversando un’annata decisamente movimentata al di fuori del campo. Oltre alle indagini in corso, infatti, ci sono state le dimissioni improvvise ed inaspettate del CDA che hanno portato ad una rifondazione societaria. Della dirigenza è rimasto solo il DS Federico Cherubini, anche se, secondo varie indiscrezioni, anche la sua posizione sarebbe in bilico.

Uno dei temi principali riguarda anche il futuro di Massimiliano Allegri. L’allenatore è blindato da un contratto molto forte, ma, come spesso accade, una rivoluzione societaria coincide anche con una rifondazione a livello sportivo. Di questo ha parlato il giornalista Fabio Santini ai microfoni di TVPlay: secondo lui, incombe l’ombra di Zinedine Zidane.

Allegri Zidane
Massimiliano Allegri e Zinedine Zidane: destino collegato? – napolicalciolive.com

Santini ha affermato che la Juve starebbe seguendo con insistenza il dirigente del Milan Frederic Massara per renderlo il nuovo responsabile del mercato. Da qui, ha aggiunto il fatto che si starebbe valutando l’idea di portare a Torino due ex bandiere come Del Piero e Buffon, ma questo potrebbe escludere Allegri: “Se torneranno Del Piero e Buffon, entrambi non stravedono per Allegri, ma per Zidane che sta rifiutando diverse proposte in prospettiva di sedersi sulla panchina bianconera. In ogni caso, finché non ci saranno le sentenze non potremo fare una pianificazione”.

Zidane starebbe quindi aspettando una proposta dalla Juve per poter tornare in panchina dopo la doppia esperienza sulla panchina del Real Madrid. Ad oggi, l’ex centrocampista è lontano dal mondo del calcio ed è diventato un ambasciatore per la scuderia di F1 dell’Alpine, ma sarebbe intenzionato a rimettersi in gioco il prima possibile. Come ha ricordato il giornalista, però, molto dipenderà dalle sentenze, oltre che dal futuro di Allegri.

Qui Inter: Inzaghi a rischio? Ecco il sogno “proibito”

La stagione dell’Inter è stata caratterizzata da un fattore: l’incostanza. I nerazzurri hanno perso sei partite di campionato e per questo si ritrovano a -15 da un Napoli imprendibile, ma hanno vinto la Supercoppa contro il Milan per 3-0 e hanno superato un girone di Champions League complicatissimo vincendo anche l’andata degli ottavi contro il Porto grazie al gol di Lukaku. Secondo Santini sarebbero in corso delle riflessioni su Inzaghi e la dirigenza avrebbe un sogno: “L’idea dell’Inter sarebbe Diego Pablo Simeone, ma lui guadagna 16 milioni di euro l’anno, ma i nerazzurri non possono permettersi nemmeno la metà di questa cifra”.

Inzaghi Simeone
Simone Inzaghi e Diego Simeone, allenatori di Inter e Atletico – napolicalciolive.com

La suggestione Simeone sarebbe dunque destinata a rimanere tale. L’attuale allenatore interista sarebbe comunque sotto esame: “Tutto un ambiente interno e vicino all’Inter non è del tutto convinto Inzaghi e, oserei dire, anche del suo staff. Il livello degli allenamenti non corrisponderebbe alle aspettative della dirigenza”.
Il futuro di Inzaghi sarà dunque legato ai risultati: la top 4 in campionato e i quarti di finale di Champions League potrebbero valere la riconferma.