Kean torna in Premier: scambio con il bomber

Sempre più in bilico la permanenza a Torino dell’attaccante bianconero Moise Kean: all’orizzonte uno scambio con il bomber

All’ultimo respiro, in pieno recupero, il subentrato Giacomo Raspadori, alla vigilia dato in forte dubbio per alcune noie muscolari, con una volée, su morbidissimo cross di Eljif Elmas, anche lui entrato dalla panchina, ha regalato al Napoli tre punti d’oro, anzi, tricolori.

Juventus, Kean torna in Premier
Scambio con il bomber, Kean torna in Premier (Lapresse)-napolicalciolive.com

Infatti, in caso di affermazione degli azzurri, sabato 29 aprile, nel derby con la Salernitana all’Arechi e di sconfitta della Lazio che nel lunch match di domenica 30 aprile, il Napoli si laureerà campione d’Italia per la terza volta nella sua storia. Sarebbe un’impresa storica perché nessun club ha vinto lo scudetto con 6 giornate d’anticipo, oltre un mese prima del termine del campionato.

Masticano amaro, invece, i bianconeri che con il ko all’Allianz Stadium, vedono svanire la possibilità di superare la Lazio, sconfitta a sorpresa a domicilio dal Torino, al secondo posto, dietro gli inarrivabili e inarrestabili uomini di Luciano Spalletti.

Kean torna in Premier: scambio con Scamacca?

Gli uomini di Max Allegri e i tifosi bianconeri, tra l’altro, prima della conclusione al volo dell’ex Sassuolo, hanno dovuto strozzare per ben due volte l’urlo in gola per i due gol (giustamente) annullati: il primo, a firma di Angel Di Maria, per il fallo dell’ex Milik su Lobotka che ha innescato la ripartenza dei bianconeri, il secondo, il tap-in di Dusan Vlahovic, in quanto la sfera aveva oltrepassato la linea di fondo campo prima dell’assist di Federico Chiesa.

Juventus, scambio Kean-Scamacca
Scamacca, scambio con Kean? (Lapresse)-napolicalciolive.com

Doppia doccia gelata per il serbo che, pertanto, non spezza il digiuno di gol che perdura dalla doppietta rifilata alla Salernitana lo scorso 7 febbraio. Una sterilità offensiva che è sempre più il tallone d’Achille dei bianconeri visto che non sempre possono essere i centrocampisti a togliere le castagne dal fuoco. D’altronde, che Adrien Rabiot, che di mestiere non fa l’attaccante, abbia lo stesso bottino di gol di Vlahovic, 11, la dice lunga sulle difficoltà del serbo e dei suoi compagni di reparto.

Non per nulla la permanenza a Torino di Moise Kean, 8 gol in stagione di cui 6 in Serie A e in prestito dall’Everton, è tutt’altro che scontata tanto che alcuni intermediari potrebbero mettersi al lavoro per imbastire uno scambio tra lo juventino e Gianluca Scamacca, in uscita dal West Ham dopo una stagione in chiaroscuro. Solo otto, di cui 3 in Premier League, infatti, le realizzazioni del Nazionale azzurro, non certo il bottino che ci si attende da chi (l’estate scorsa) è stato pagato 40 milioni di euro.

Tuttavia, Scamacca è stato operato in artroscopia al menisco esterno del ginocchio destro, con una prognosi di 2/3 mesi di stop, il che potrebbe raffreddare ma non spegnere l’interesse della Juventus, con la relativa operazione di mercato che, quindi, potrebbe andare in porto al tramonto della prossima estate.

Impostazioni privacy