Napoli sogna, Luis Enrique e il big a zero

Napoli, per la panchina sempre più insistenti le voci di un approdo di Luis Enrique: può arrivare anche un top player a zero

Luciano Spalletti ed un futuro tutto da scrivere. O meglio, da annunciare, perché sembra proprio che il tecnico del terzo scudetto nella storia del Napoli non resterà al suo posto. Decisione presa, non si torna indietro, così aveva spiegato in conferenza stampa poche settimane fa l’allenatore di Certaldo sibillino, senza però esporsi.

Luis Enrique Napoli
Luis Enrique al Napoli: con lui un big (Ansa Foto) – Napolicalciolive

De Laurentiis proverà un nuovo tentativo per trattenerlo, mettendo sul piatto anche un maxi ingaggio ma sembra proprio che la decisione sia stata presa e sia soprattutto irremovibile.

E così, se da un lato il patron spera sempre di poter proseguire con il tecnico che gli ha regalato la gioia più grande, dall’altro ha già iniziato la ricerca del nuovo profilo, per non restare impreparato. La voglia di vincere di ADL induce a pensare come possa arrivare un big, o comunque un allenatore di livello.

Il presidente ha infatti rilanciato le ambizioni sue e della squadra; trionfare ancora in campionato e dare l’assalto in Champions League i prossimi obiettivi azzurri. Ecco perché per la panchina, al momento, il nome in pole è quello di Luis Enrique.

Napoli, con Luis Enrique arriva un nazionale spagnolo: che big

Jurgen Klopp è il sogno proibitivo, Roberto De Zerbi preferisce restare in Premier League mentre per Antonio Conte è stato fatto solo un timido sondaggio, così come per Benitez. De Laurentiis, infatti, ha messo nel mirino proprio Luis Enrique, un tecnico attualmente libero da vincoli contrattuali dopo l’esperienza con la Spagna al mondiale.

Luis Enrique Napoli
Marco Asensio è uno degli obiettivi del Napoli di Luis Enrique (Ansa Foto) – Napolicalciolive

L’ex Barcellona – con cui ha vinto una Champions League – piace perché moderno ed ha nel suo modo di giocare un calcio offensivo e propositivo, con il 4-3-3 come dogma imprescindibile; situazione che sarebbe l’ideale per proseguire nel solco tracciato da Spalletti.

Luis Enrique, peraltro, è apprezzato anche per la sua conoscenza del calcio italiano, vista l’esperienza alla Roma di qualche anno fa. Ed il tecnico sarebbe intrigato dall’ipotesi azzurra.

Se davvero dovesse essere Luis Enrique il nuovo tecnico, si andrà poi a lavorare sul mercato per rinforzare le fasce, una fonte di gioco fondamentela eper il tecnico. Se a sinistra Kvaratskhelia dà ampie garanzie, sull’out destro Lozano è in scadenza di contratto nel 2024 e potrebbe partire in estate in caso di mancato rinnovo.

Chi al suo posto? Il Napoli scandaglia il mercato ed ha individuato un vero colpo da novanta. Si tratta di Marco Asensio, classe 1996, in uscita dal Real Madrid. Con le merengues ha il contratto in scadenza nel prossimo giugno e non rinnoverà e potrà quindi essere ingaggiato a parametro zero.

L’agente dell’esterno è Jorge Mendes, potente procuratore lusitano; i rapporti sono ottimi con ADL e potrebbe proporre agli azzurri il ragazzo. Luis Enrique conosce molto bene l’esterno e lo apprezza e sarebbe davvero perfetto per lo stile di gioco che avrebbe in mente il tecnico. 

Ecco perché il Napoli potrebbe provarci, a patto che Asensio decida di ridurre le pretese sull’ingaggio; al momento, infatti, chiede circa 6-7 milioni netti, cifra fuori budget per le casse azzurre ed il salary cap imposto dal patron.