Napoli, Nagelsmann irraggiungibile: ma c’è un’altra pista tedesca

Il club partenopeo è sempre a caccia dell’erede di Luciano Spalletti: archiviata la pista Nagelsmann, si resta in Bundesliga

Forse nessuno lo avrebbe mai potuto ipotizzare, almeno fino a due mesi fa. Poi, con lo scudetto conquistato aritmeticamente, la pentola è esplosa: inconciliabili due caratteri forti come quello di Aurelio De Laurentiis e Luciano Spalletti per poter pensare di proseguire un altro anno. Con delle rinnovate pressioni di conferma degli altissimi livelli raggiunti nella stagione appena conclusa, oltretutto.

Julian Nagelsmann si allontana dal Napoli
Julian Nagelsmann, sempre più complicato l’approdo a Napoli (LaPresse) – Napolicalciolive.com

A Napoli il post-Spalletti è iniziato sostanzialmente subito dopo la magica serata della Dacia Arena, quando il Napoli si è laureato Campione d’Italia con un mese esatto di anticipo rispetto alla fine del campionato. Nella girandola di nomi circolati per la successione, era avanzata con decisione la candidatura di Luis Enrique, l’ex Ct delle Furie Rosse. L’asturiano sarebbe stato perfetto per proseguire nella scia tecnico-tattica tracciata dal tecnico di Certaldo, con in aggiunta quel pizzico di esperienza internazionale in più dato dalla conquista della Champions League nel 2015, quando allenava il Barcellona. Nulla da fare. ‘Lucho’ ha declinato gentilmente la proposta. Pur di dare un respiro ‘internazionale’ alla panchina azzurra, il patron De Laurentiis avrebbe allora virato su Julian Nagelsmann, l’ex tecnico del Bayern Monaco. La pista si è rivelata da subito poco percorribile.

Nuovo nome per il post Spalletti: viene dalla Bundesliga

Già perchè il teorico rivoluzionario del gegen press, dopo aver rifiutato il Tottenham e dopo esser stato superato nella corsa alla panchina del Chelsea da Mauricio Pochettino, sarebbe ora clamorosamente vicino ad accasarsi al PSG. Che ovviamente, oltre che a proporre un progetto tecnico di primissimo ordine, gli garantirebbe anche un ricchissimo stipendio. Ecco che allora De Laurentiis, sempre in vena di colpi ad effetto, avrebbe contattato un allenatore già visto all’opera di recente nel doppio confronto di Europa League contro la Roma.

Luciano Spalletti, è ancora caccia al suo erede
Luciano Spalletti, ecco il nuovo possibile successore (LaPresse) – Napolicalciolive.com

Stiamo ovviamente parlando di Xabi Alonso, l’ex metronomo del Real Madrid ora alla guida del Bayer Leverkusen. Ambizioso, carismatico, capace, l’iberico avrebbe tutte le carte in regola per il salto definitivo nella big. Perchè ormai tale è lo status del Napoli, chiamato a confermarsi su livelli d’eccellenza.

Il nome di Alonso intriga non poco ma, secondo le ultime indiscrezioni, il candidato favorito resta un prodotto del nostro calcio. Quel Vincenzo Italiano fresco di cocente sconfitta – maturata proprio al 90′ – con la sua Fiorentina nella finale di Conference League contro il West Ham. Considerando l’ambizione del tecnico, che al momento non disputerebbe le Coppe con la Viola il prossimo anno, e la poca propensione di ADL a strapagare un allenatore, il matrimonio potrebbe essere vicino.

Impostazioni privacy