Home Le Rubriche di napolicalciolive.com L’ELOGIO – Per Allan, Sarri è nell’olimpo degli allenatori

L’ELOGIO – Per Allan, Sarri è nell’olimpo degli allenatori

Sarri, Napoli-Cagliari ©Getty
Sarri, Napoli-Cagliari ©Getty

Allan ha rilasciato alcune dichiarazioni nelle scorse ore per l’edizione odierna de ‘Il Corriere dello Sport’. E nell’intervista concessa al giornale romano, il centrocampista brasiliano si incentra particolarmente sulla figura di Maurizio Sarri. L’allenatore del Napoli è visto come il vero artefice della crescita vertiginosa di gioco e di risultati da parte della squadra, alla quale ci si augura di vedere associate anche delle prestigiose vittorie con cui arricchire la bacheca del club. E’ Sarri che sceglie i giocatori da mandare in campo e che li preparare al meglio di giorno in giorno. La mentalità di calcio che è propria dell’allenatore di origini toscane è sempre in continuo divenire: del resto i suoi stessi uomini definiscono Sarri come un genio, come ha fatto Koulibaly ieri e come ha lasciato intendere Lorenzo Insigne nei giorni scorsi. Il tecnico azzurro è un vero maniaco per quanto riguarda la cura e l’attenzione anche ai più piccoli dettagli, perché qualunque aspetto può farti vincere una partita e consentirti di fare la differenza. Il segreto del Napoli sta proprio nel suo allenatore e nella capacità che questi ha e riesce ad avere di trasmettere le proprie idee ai calciatori a sua disposizione.

Napoli, Sarri adorato dai suoi giocatori

Calciatori che lo adorano, e questo riguarda anche chi non vede spesso il campo. Del resto anche il fatto di essere schietto e di dire le cose come stanno rende Sarri unico. Allan in merito al proprio mister lo ritiene senza alcun problema tra i 5 migliori allenatori al mondo, “assieme a Guardiola. Per me rientra nella lista dei primi cinque in circolazione. Questo Napoli è uno spettacolo ed è tutto merito del mister. E non lo dico perché sono un calciatore azzurro: guardo calcio a tutte le ore quando sono a casa, e non vedo nessuno esprimersi come noi. Solo il Manchester City: loro ed il Napoli sono il divertimento”.