Mercato Napoli, via tutti i portieri: la situazione

Reina-Milan visite mediche
Pepe Reina © Getty Images

Nel Napoli sembra essere ormai una certezza il cambio radicale tra i pali. Tutti i portieri attualmente in rosa andranno via.

Il mercato Napoli porterà un profondo rinnovamento per quel che riguarda il parco portieri. I vari Reina, Sepe e Rafael infatti sono destinati a svestire la maglia azzurra nella prossima estate, per motivi diversi, come riportato da ‘Il Mattino’. Lo spagnolo come noto si accaserà al Milan, dopo che il suo contratto con il Napoli scadrà il 30 giugno venturo. Tra l’ex Liverpool e la società rossonera è stato trovato già da tempo un accordo per un contratto triennale da circa 3,5 milioni di euro a stagione. Per Sepe e Rafael la situazione è differente: entrambi hanno voglia di giocare e non vogliono più perdere ulteriore tempo a fare panchina. Parliamo di due elementi ancora sostanzialmente giovani, di rispettivamente 26 e 27 anni, che per il loro ruolo possono ambire ad almeno 5 o 6 stagioni ad alto livello.

Mercato Napoli, Sepe e Rafael stufi della panchina

sepe
Luigi Sepe ©Getty Images

Per Sepe sembravano esserci state delle buone premesse all’inizio della sua carriera. Dopo il frettoloso esordio a nemmeno 18 anni in un Fiorentina-Napoli del 2009, la carriera dell’estremo difensore di Torre del Greco era proseguita tra Lega Pro e Serie B sempre in crescendo, con le maglie di Pisa e Lanciano. L’esordio in Serie A avvenne nel 2014/2015 all’Empoli. E fu proprio Sarri a sceglierlo come titolare. Nella stagione seguente si ebbe poi il passaggio in prestito dal Napoli proprio alla Fiorentina. Ma con Paulo Sousa, allenatore viola ai tempo, le cose non andarono bene. Da allora Sepe ha giocato una sola volta in A, lo scorso 5 novembre nello 0-0 esterno col Chievo.

Per Rafael solo due presenze da inizio 2015

Per Rafael la situazione è diversa. Esordisce in campionato il 7 dicembre 2013 in un Napoli-Udinese, nel cui ha sulla coscienza qualche gol dei friulani. Riesce poi a riscattarsi in Europa League in trasferta con lo Swansea, gara in cui in un tempo riuscirà a parare di tutto prima però di incappare in un grave infortunio al legamento. Nella stagione successiva, il 2014/2015, Reina passa al Bayern Monaco e Rafael diventa il titolare. Il brasiliano contribuisce alla conquista della Supercoppa Italiana facendo la differenza ai rigori contro la Juventus. Ma dal 14 febbraio 2015, dopo aver subito un gol da centrocampo in casa del Palermo, Rafael non vedrà più il campo se non in due occasioni: con lo Spezia in Coppa Italia a gennaio 2017 e con la Juve in campionato nell’1-1 del ‘San Paolo’ di inizio aprile 2017.

Via tutti i portieri, una scelta del Napoli

Cambiare tutti tra i pali sarà anche una scelta tecnica intrapresa dal Napoli: il mancato rinnovo con Reina era stato frutto della volontà di voler puntare su un elemento altrettanto forte ma più giovane. Sul quale poter puntare nel lungo periodo. Per i vice giusto assecondare la voglia di Sepe e Rafael di voler giocare. Si dovrebbe puntare in tal caso su elementi rodati ed al tempo stesso anche su qualche giovane come terzo, magari proveniente dalla Primavera e che possa crescere negli allenamenti quotidiani grazie anche ai consigli di chi c’è davanti. Per quanto riguarda il titolare, l’unico nome concreto adesso sembra essere quello del 30enne portoghese Rui Patricio dello Sporting Lisbona. Nonostante il contratto in scadenza nel 2022, il giocatore – titolare della sua nazionale con 68 presenze dal 2010 – dovrebbe andare via a causa di un terremoto tecnico che colpirà il suo club dopo una stagione deludente.