Napoli-Torino, cori di contestazione verso De Laurentiis: ecco il motivo

Napoli-Torino, striscione Sarri ©Getty Images

L’antefatto: De Laurentiis analizza la stagione che va a concludersi e nella prima intervista (quella alla carta stampata, ndr) spara un’accusa frontale a Sarri: “Abbiamo anticipato il ritiro per il preliminare Champions, questo vuol dire che inevitabilmente finirai prima il tuo carburante. A meno che tu non adoperi tutti i giocatori della rosa che hai…”. Insomma, per De Laurentiis la “colpa” (se di colpa si può parlare) del secondo posto del Napoli è in buona parte di Maurizio Sarri: “Si poteva prendere fiato in certi momenti della stagione, per preparare meglio il rush finale. Ma se giochi sempre con gli stessi… se non avessimo avuto infortuni come quello di Ghoulam avremmo mai scoperto uno come Mario Rui che è stato molto bravo? Ma se mi fai giocare sempre gli stessi…”. I tifosi evidentemente identificano le problematiche in altre questioni, e le parole di De Laurentiis sono state l’occasione giusta per far (ri)esplodere la contestazione.

Napoli-Torino, la sblocca Mertens

Napoli-Torino, esultanza gol Mertens ©Getty Images

In campo il Napoli torna a segnare nella prima frazione di gioco con il guizzo di Dries Mertens nel giorno del suo compleanno. Il folletto belga approfitta di una disattenzione di Burdisso e trafigge l’incolpevole Sirigu portando gli azzurri in vantaggio. Infine, anche Chiriches e Callejon hanno sfiorato il raddoppio non trovando la via del gol per pochi centimetri.