Home Ultime Notizie Calcio Napoli - Live News Napoli, il ritorno di Edy Reja. Potrebbe diventare coordinatore delle giovanili

Napoli, il ritorno di Edy Reja. Potrebbe diventare coordinatore delle giovanili

Reja ©Getty Images

“Ho parlato con De Laurentiis qualche settimana fa. Siamo in una fase embrionale, ma c’è disponibilità da parte mia nei confronti di Napoli. Ora il presidente è concentrato sul potenziamento della prima squadra, ci risentiremo. Ho sempre fatto l’allenatore della prima squadra e questo sarebbe un progetto a tutto tondo, devo rifletterci”. Sarebbero state queste le parole di Edy Reja a microfoni spenti a Radio Kiss Kiss Napoli. Una conferma in parte di quanto rivelato quest’oggi da Il Mattino. Dopo aver messo sotto contratto Carlo Ancelotti, per il dopo Maurizio Sarri, Aurelio De Laurentiis ha deciso di dare una sterzata notevole anche per il settore giovanile. Il patron azzurro ha deciso di chiedere personalmente ad Edy Reja di diventare coordinatore delle giovanili del Napoli. Un ritorno graditissimo dalla piazza per l’allenatore che è stato il regista della doppia promozione dalla serie C alla serie A e che ha portato il Napoli in coppa Uefa.

Edy Reja può tornare al Napoli dopo nove anni

La volontà di Aurelio De Laurentiis è quello di affidare a Reja la crescita delle squadre giovanili e il coordinamento delle attività. A quanto pare la scelta della società azzurra è quella di trasferire tutto il settore giovanile sui campi Kennedy dei Camaldoli. Sarebbe questa la struttura individuata da Aurelio De Laurentiis per dare una casa stabile alle giovani promesse azzurre. Reja sarebbe anche una scelta gradita ad Ancelotti: fra i due sarebbe anche intercorso un colloquio telefonico. Edy Reja potrebbe tornare a Napoli dopo nove anni. Nel 2009 l’esperienza all’Hajduk Spalato, poi due stagioni con la Lazio e una parentesi di sei mesi per subentrare all’esonerato Petkovic. Infine nel 2015 viene assunto come allenatore dell’Atalanta, al posto dell’esonerato Stefano Colantuono. Guida i bergamaschi alla salvezza, ottenendo 14 punti (frutto di 2 vittorie, 8 pareggi e 3 sconfitte) in 13 partite, grazie ai quali la squadra chiude il campionato al quartultimo posto in classifica. Viene riconfermato anche per la stagione 2015-2016, nella quale i nerazzurri arrivano tredicesimi in classifica. Nell’estate del 2017 ha annunciato il suo ritiro come allenatore.