Home Napoli News Rinnovo San Paolo, Borriello: “Partiti i lavori, sediolini con varie tonalità d’azzurro”

Rinnovo San Paolo, Borriello: “Partiti i lavori, sediolini con varie tonalità d’azzurro”

CONDIVIDI
napoli-chievo
Stadio ‘San Paolo’: foto @napolicalciolive.com

Rinnovo San Paolo – L’assessore allo Sport Borriello ha fatto sapere che i lavori sono iniziati ed ha svelato alcuni dettagli del nuovo Stadio.

Dopo le recenti preoccupazioni del presidente De Laurentiis circa l’inizio a scoppio ritardato dei lavori al San Paolo, pare che sia stata ora incanalata la strada giusta. Per la prossima stagione il Napoli potrà godersi un impianto finalmente ripulito e riorganizzato dalla testa ai piedi. Da tempo, non a caso, lo stesso presidente lamentava la fatiscenza dello stadio e manifestava le sue preoccupazioni per quanto riguarda la partecipazione a manifestazioni importanti, come la Champions League, da parte del suo club. Ora, però, per non sfigurare in vista delle Universiadi qualcuno ha deciso di prendere di petto la situazione e dare una bella sistemata al vecchio impianto. Lo ha confermato Ciro Borriello assessore allo Sport del Comune di Napoli, intervenuto oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Rinnovo San Paolo, svelati i dettagli su sedioini e maxischermo

“Per il San Paolo sono partiti i lavori per le balaustre, che non sono un dettaglio, e ora stiamo lavorando alla validazione del progetto per il resto degli interventi” ha esordito. Per quanto riguarda i sediolini, poi, Borriello ha rivelato un particolare dettaglio che potrebbe piacere molto ai tifosi del Napoli: “I sediolini saranno diversificati in base al settore, per il colore utilizzeremo varie tonalità d’azzurro, mentre la pista – ha aggiunto – sarà totalmente azzurra, possiamo confermarlo”. Infine l’assessore ha risposto ad una delle domande che tormenta la tifoseria azzurra da anni, quella sulla presenza di un maxischermo: “Dovrebbe esserci, ma come diceva Trapattoni ‘non dire gatto finchè non ce l’hai nel sacco”.

Una battuta che lascia intendere quanto non ci si possa mettere la mano sul fuoco, insomma. Ma poco importa: la vera notizia è che i lavori sono cominciati e che nel giro di qualche mese la ristrutturazione sarà completata.