Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Lainer, Ancelotti lo promuove ma le alternative non mancano

Lainer, Ancelotti lo promuove ma le alternative non mancano

Napoli su Lainer
Stefan Lainer ©Getty Images

Il Napoli sta seguendo diverse piste per rinforzarsi in sede di calciomercato. La priorità è un terzino, Lainer ha il gradimento di Ancelotti ma ci sono altri nomi.

L’incontro di ieri avvenuto a Capri tra Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti ha rappresentato una maniera per scambiarsi pareri ed opinioni in maniera diretta su quelle che sono le esigenze del Napoli. Il club azzurro deve effettuare alcune mosse in sede di campagna acquisti per implementare il già ottimo capitale umano e tecnico a disposizione del nuovo allenatore. Tra le priorità figura quella di dover reperire almeno un terzino. Serve qualcuno sulla destra, fermo restando che anche sull’altro versante si andrà a Dimaro con il solo Mario Rui a disposizione, in attesa che Faouzi Ghoulam recuperi la forma migliore. L’intenzione del Napoli però sarebbe quella di effettuare un acquisto ‘alla Hysaj’. L’albanese approdò in Campania nel 2015 senza possedere i crismi del top player. Ma già dal suo primo anno napoletano riuscì ad imporsi, tanto da diventare il titolare inamovibile per le successive tre stagioni.

Lainer, Ancelotti lo promuove

Si punta a fare lo stesso col prossimo acquisto da adattare nella posizione di terzino. Questo sarebbe il principale motivo per il quale il ds Cristiano Giuntoli si starebbe concentrando soprattutto sul 26enne austriaco Stefan Lainer del Salisburgo. Lui, più di Vrsaljko e Darmian, rappresenta il profilo ideale. Ed Ancelotti avrebbe espresso pieno gradimento nei suoi confronti. Il Salisburgo ha dichiarato Lainer incedibile nei giorni scorsi. E con il Napoli la trattativa si è complicata. Ma nelle ultime ore giungono notizie di una piccola apertura. Gli austriaci avrebbero trovato un sostituto adeguato ed ora potrebbero assicurare la volontà dello stesso Lainer di andare in Italia.

Le alternative all’austriaco

Se però non sarà lui ad approdare in Campania, dovrebbe farlo un elemento dalle prerogative simili tra i vari Mario Gaspar del Villarreal, Bartosz Bereszynski della Sampdoria e Moussa Wagué dell’Eupen. Senza dimenticare Nico Elvedi, giovane del Borussia Moenchengladbach. Questo però non vuol dire che il Napoli non voglia puntare anche su giocatori più esperti e più dotati dal punto di vista di carisma, esperienza e bagaglio tecnico. Il più adatto sembra essere Thomas Meunier del PSG, a seguire poi ecco i già citati Sime Vrsaljko dell’Atletico Madrid e Matteo Darmian del Manchester United, oltre ad Aleix Vidal del Barcellona.