Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Ancelotti il modo migliore per rispondere ai vari CR7, Pastore e Nainggolan

Ancelotti il modo migliore per rispondere ai vari CR7, Pastore e Nainggolan

Ancelotti, Hamsik
Ancelotti, Hamsik

L’ingaggio di Carlo Ancelotti è stato ‘dimenticato’ un pò troppo presto da alcuni tifosi del Napoli spaventati da CR7 e simili. Ma non c’è niente da temere.

C’è una certa severità di giudizio da parte di non pochi tifosi azzurri in merito a quanto sta facendo il Napoli in sede di mercato. In tanti hanno gli occhi abbacinati dal sensazionale colpo della Juventus, che si è aggiudicata Cristiano Ronaldo per una cifra che ha suscitato scandalo. Gli oltre 350 milioni necessari per portare in bianconero CR7, tra prezzo del cartellino ed ingaggio da 31 mln l’anno da corrispondergli fino al 2022, hanno causato proteste ed uno sciopero degli operai FCA. Sul piano puramente calcistico, va detto che, per quanto possa essere considerato il miglior calciatore al mondo, economicamente e tatticamente spendere tanti soldi per un elemento di 33 anni è contro la politica di molte società. In questo caso comunque parliamo di un vero e proprio extraterrestre. Cristiano Ronaldo però accentrerà tutte le attenzioni e le esigenze della Juventus su di se. Un pò come capita con Ibrahimovic, lui dev’essere la star assoluta in campo e fuori.

Ancelotti è la grande risposta ai colpi delle altre rivali

Casa Ancelotti
Ancelotti a Dimaro ©Ssc Napoli

Cosa che al Napoli era successa con Gonzalo Higuain. A proposito, dovrebbe essere proprio l’argentino a fare le spese dell’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus. E se è vero che la Roma ha preso Pastore e l’Inter De Vrij, Asamoah e Nainggolan, il Napoli va detto che non è rimasto fermo. Simone Verdi e Fabian Ruiz rappresentano due elementi di grande valore in termini di tecnica e di personalità. Ma il gran colpo il Napoli lo ha piazzato ingaggiando Carlo Ancelotti per la panchina. Uno che ha vinto ovunque sia stato, tranne alla Juventus che pure ne aveva di campioni. Ma allora ‘Carletto’ si ritrovò a fare i conti contro l’immotivata ostilità della tifoseria bianconera, nonostante avesse a disposizione fior di campioni. Parliamo comunque di 20 anni fa.

In panchina c’è uno dei migliori allenatori del pianeta

Nel corso di tutto questo tempo Ancelotti è riuscito ad imporsi come uno dei migliori allenatori al mondo, ed anche il suo impatto con la nuova realtà Napoli è stata più che positiva ieri, in occasione della sua presentazione alla stampa. Non va dimenticato che la squadra azzurra poggia su di una base assolutamente eccellente, che ha portato ad ottenere 91 punti in campionato. Cifra che, in condizioni di normalità, garantisce lo scudetto con ampio margine. Il Napoli resterà sostanzialmente lo stesso, tranne che per le partenze di Reina e Jorginho.

Ancelotti non si nasconde: “Giocheremo per vincere”

A cambiare sarà qualcosa a livello tattico, mentre con Ancelotti la squadra ha ottenuto un boost in termini di visibilità, carisma e prestigio internazionale. Ancelotti si è presentato senza nascondere i propri intenti. “A nessuno piace arrivare secondo, giocheremo per vincere e lo faremo senza stravolgere niente di quanto lasciato da Sarri. Le possibilità ci sono e la rosa è ottima”. Una cosa che alcuni tifosi con la mente offuscata dalle ultime tre belle stagioni azzurre dovrebbero tenere a mente prima di criticare a prescindere.


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!