Home Calciomercato Napoli - Ultimi Scoop di mercato Ochoa, corsa ad ostacoli per il Napoli. Portiere messicano possibile in soli...

Ochoa, corsa ad ostacoli per il Napoli. Portiere messicano possibile in soli due casi

Ochoa © Getty Images

Lo Standard Liegi fa la voce grossa al Napoli sulla questione Ochoa. Difficile la cessione in azzurro alle condizioni del club partenopeo a meno che il portiere messicano non forzi la mano

Il Napoli continua nella sua ricerca di un portiere in grado di sostituire Alex Meret senza farlo rimpiangere fino a quando non recupererà a pieno dall’infortunio patito nelle scorse settimane. Il primo obiettivo di calciomercato Napoli presente sul taccuino di Cristiano Giuntoli risponde al nome di Guillermo Ochoa. Arrivare però all’estremo difensore di proprietà dello Standard Liegi non sembra essere affatto facile. Lo hanno ricordato senza apparenti giri di parole dapprima il direttore sportivo dei belgi Renard: “Anche noi vorremmo Mertens in prestito, ma se lo chiedessi mi riderebbero in faccia! Ochoa merita un grande club ma questo non vuol dire che dobbiamo per forza accettare determinate condizioni”. E successivamente anche il tecnico Preud’homme: “È uno scherzo che daremo il nostro portiere in prestito a un club italiano. Ci sono contratti e clausole e ci rimettiamo a questi. Se il club non vuole pagare la quota richiesta per lui, Ochoa dovrebbe chiedersi quali siano le loro intenzioni”. Insomma, lo Standard Liegi non intende né fare sconti né venire incontro al Napoli e dunque questa pista pare raffreddarsi.

Calciomercato Napoli, Ochoa: certo che i tempi si allunghino

Secondo quanto riportato da ‘Calciomercato.com’, il portiere messicano resta il preferito dal club azzurro ma non sarebbe affatto vicino l’accordo tra le due società. La società partenopea lo vorrebbe in prestito con diritto di riscatto, mentre la controparte belga pretenderebbe un trasferimento a titolo definitivo. Due le strade percorribili: o Ochoa fa pesare la sua volontà forzando la cessione in prestito, o De Laurentiis fa uno sforzo e versa ai belgi i 3,5 milioni della clausola rescissoria. Difficile in ogni caso che l’affare si sblocchi prima di martedì prossimo, quando lo Standard giocherà il ritorno dei preliminari di Champions League.