Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Cronaca Juventus-Napoli 3-1, cronaca e tabellino: Mertens illude, Mandzukic punisce

Juventus-Napoli 3-1, cronaca e tabellino: Mertens illude, Mandzukic punisce

Juventus-Napoli © Getty Images
Juventus-Napoli © Getty Images

Juventus-Napoli, anticipo pomeridiano della 7/a giornata di Serie A, si è conclusa con il punteggio di 3-1. Mertens illude soltanto. 

La gara più attesa e sentita dell’anno per i tifosi azzurri arriva già alla 7/a giornata di Serie A. Juventus-Napoli rappresenta infatti un vero e proprio scontro scudetto tra le due squadre dominatrici dell’ultimo campionato. I bianconeri sono reduci da un pieno carico di 18 punti, frutto di 6 vittorie in altrettante gare. Un solo passo falso invece per il Napoli di Ancelotti che nel turno infrasettimanale ha tratto indicazioni importanti anche dalle seconde linee contro il Parma. Il tecnico azzurro per la sfida dello Stadium opta però per l’undici titolare con Mertens che vince il ballottaggio con Milik.

Juventus-Napoli, illusione Mertens: Mandzukic non perdona

Avvio di match estremamente promettente per la truppa azzurra che dopo 5′ minuti sfiora già la rete del vantaggio con Zielinski: l’urlo di gioia del polacco viene strozzato solamente dal palo che ferma una splendida conclusione mancina. Lo 0-1 arriverà però di lì a pochi minuti. Bastano infatti 10 giri di lancette a Dries Mertens per bucare Szczesny approfittando di un assist al bacio di Callejon ben imbeccato da Allan. La reazione della Juventus è tutta nei piedi di Cristiano Ronaldo che inizia a scaldare i guantoni di Ospina prima di dare il ‘la’ al goal del pareggio. Al 26′ è proprio CR7 ad ubriacare Hysaj prima di servire un pallone delizioso per Mandzukic che di testa fa 1-1. La rete del pari intimorisce il Napoli che abbassa sensibilmente pressing e baricentro favorendo la maggior qualità bianconera negli ultimi 25 metri. Le occasioni da goal infatti non mancano per la truppa di Allegri che sfiora il vantaggio prima con un bolide su punizione di Ronaldo e poi con le conclusioni imprecise di Emre Can e Dybala. L’unico sussulto azzurro di un finale complicato è targato da Mario Rui che di destro sfiora la traversa.

Al rientro dagli spogliatoi subito doccia gelata per il Napoli che incassa il vantaggio lampo della Juventus. È ancora una volta Mandzukic a trovare la via della rete spendendo in porta la respinta del palo dopo un destro da fuori di Ronaldo. Il 2-1 consente quindi ai bianconeri di gestire il gioco favorendo al contempo il timido tentativo di reazione degli azzurri che viene stroncato sul nascere dall’ingenua espulsione di Mario Rui per doppia ammonizione. Ancelotti mette quindi ampiamente mano alla panchina provando a mischiare le carte. I primi frutti arrivano al 72′ con la grande chance capitata tra i piedi di Callejon che esalta i riflessi di Szczesny. Il colpo del definitivo KO arriverà di lì a poco con Bonucci abile a deviare in rete un colpo di testa del solito Cristiano Ronaldo.

Juventus-Napoli 3-1, il tabellino

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can (61′ Bentancur), Pjanic, Matuidi; Dybala (64′ Bernardeschi), Mandzukic (84′ Cuadrado), Cristiano Ronaldo. All. Allegri

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (69 Fabian Ruiz), Zielinski (61′ Malcuit); Insigne, Mertens (61′ Milik). All. Ancelotti

Marcatori: 10′ Mertens (N), 26′ Mandzukic (J), 49′ Mandzukic (J), 76′ Bonucci (J)

Ammoniti: Koulibaly (N), Hysaj (N), Insigne (N), Bonucci (J), Cancelo (J), Alex Sandro (J)

Espulsi: Mario Rui  (N) per doppia ammonizione

Arbitro: Banti di Livorno

 


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!