Home Rubriche Napoli-SPAL, Meret chiamato ad un appuntamento speciale: in campo da ex

Napoli-SPAL, Meret chiamato ad un appuntamento speciale: in campo da ex

CONDIVIDI
Alex Meret ©Getty Images

Napoli-SPAL Meret – Il portiere potrebbe giocare la sua seconda partita in azzurro proprio contro la sua ex squadra. Per lui emozioni speciali.

La SPAL è la squadra a cui deve tanto, tutto o quasi probabilmente. Alex Meret, seppur proveniente dal vivaio dell’Udinese (dove, come svelato dal suo agente, Samir Handanovic lo notò e lo raccomandò), è con la squadra ferrarese che ha avuto modo di farsi notare al grande pubblico del calcio. Due anni in Emilia, una promozione esaltante in Serie A e poi l’esordio nel massimo campionato italiano, tra alcuni incidenti e qualche fastidio che hanno reso difficile la sua stagione. Grazie alla Spal il Napoli lo ha notato e lo ha cercato, fino a comprarlo la scorsa estate pagando per lui una somma di tutto rispetto. Il suo prospetto, data la giovane età ed il grande talento già mostrato, è di quelli alti. In molti lo ritengono già il futuro Buffon, uno si cui potrà fare affidamento non solo la squadra campana – per gli anni avvenire – ma anche la Nazionale italiana.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Ancelotti chiaro: mercato Napoli chiuso a gennaio! Giuntoli lavora per giugno

Napoli-SPAL Meret, prova difficile per il portiere

Il suo recupero è finalmente avvenuto e domani, contro la SPAL, potrebbe toccare proprio a lui difendere i pali del Napoli. Per l’estremo difensore sarà una sfida speciale. Avrà il compito di dimostrare di essere un numero 1 affidabile per una squadra che lotta per i vertici come quella azzurra, e dovrà farlo proprio contro chi lo ha lanciato nel calcio. Gli emiliani sono per lui il passato. Il presente ed il futuro, invece, si chiama Napoli. Il piccolo fastidio alla spalla della scorsa settimana sembra superato ed ora mister Ancelotti starebbe pensando di schierarlo dal primo minuto in campo per testarne le doti, qualora ce ne fosse bisogno.

LEGGI ANCHE —> Napoli-Pavard, contatto: dirigenti a Stoccarda, c’è il nodo clausola