Napoli, Meret subito nel vivo dopo l’infortunio: può diventare il migliore

0
18
Meret Napoli
Alex Meret in Napoli-Spal ©Getty Images

Napoli Meret – Il portiere ex SPAL ha mostrato di avere un talento fuori dal comune, nonostante un periodo poco felice. Può diventare il migliore.

E’ ancora presto per giudicarlo, ma per quello che ha mostrato finora si può dire che Alex Meret promette davvero bene. Contro il Chievo non ha dovuto fare alcun tipo di sforzo, se non tenere alta la concentrazione e dare direttive alla difesa, manco fosse un veterano. Ma è con la sua ex squadra, quella che lo ha lanciato in Serie A, la SPAL, che il giovane estremo difensore ha dato il meglio di sé. Appena alla sua seconda presenza in maglia Napoli è risultato decisivo ai fini del risultato, preservando lì1-0 di Albiol con due grandi interventi a pochi minuti dallo scadere. Prontezza e freddezza glaciale sul potente tiro di Paloschi da pochi metri, riflessi super e apertura ‘alare’ da paura sul corner al terzo minuto di recupero.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Crisi Insigne-Mertens, non segnano da inizio novembre: serve una scossa

Napoli Meret, Donnarumma non è lontano

La palla che sbatte sul palo, su questo secondo intervento, sembra essere un vero monito per il presente e per il futuro: “la fortuna aiuta gli audaci”. E di audacia ne ha tanta il ventunenne venuto da Udine a giocarsi un posto da titolare in mezzo a due esperti come Karnezis e, soprattutto, Ospina. Meret può diventare il numero uno in tutti i sensi. Nelle poche occasioni in cui è stato chiamato in causa ha già fatto vedere di possedere grandi doti, da predestinato. Con gli anni e con l’esperienza nessuno potrà negargli un posto da titolare, magari, anche in Nazionale, dove per ora c’è il più giovane (ma anche più incostante) Gigi Donnarumma a prendere l’eredità di Buffon. Ci sarà tempo per lavorare e migliorarsi con il Napoli, per crescere insieme e diventare grandi.

LEGGI ANCHE —> Napoli, anche la Juve lo pensa: gli unici rivali scudetto sono gli