Home Calciomercato Napoli - Ultimi Scoop di mercato Almendra Napoli, affare complicato: c’è tanta concorrenza

Almendra Napoli, affare complicato: c’è tanta concorrenza

Almendra Napoli
Augustin Almendra ©Getty Images

Almendra Napoli – L’affare non è affatto semplice per i partenopei, che dovranno superare la concorrenza di tantissimi top club europei.

Un mercato a fari spenti per il Napoli, che però sta lavorando sodo per provare ad anticipare i tempi e chiudere affari importanti per il prossimo giugno. Uno di questi, oltre al genoano Kouamè, potrebe essere Augustin Almendra. Centrocampista giovanissimo della cantera del Boca Juniors, si è fatto apprezzare in brevissimo tempo da tantissimi club d’Europa. Tra i principali, stando a quanto riportato da Super Deporte, ci sarebbero Villarreal e Valencia. Ma non è tutto, perchè pare che anche altre big europee come Chelsea, Borussia Dortmund, Manchester United ed Inter sarebbero sulle sue tracce. Ecco quindi che Cristiano Giuntoli ed Aurelio De Laurentiis dovranno rimboccarsi le maniche.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Barella, c’è l’offerta Inter: il Cagliari fa muro e stabilisce il prezzo

Almendra Napoli, niente sconti

Niente sconti, Almendra parte dal Boca soltanto se pagato a prezzo pieno, ovvero 20 milioni di euro. Cifra che gli azzurri sarebbero disposti a spendere, sì, ma dopo attenta valutazione. I 15 milioni per ora presentati sono stati rispediti al mittente con una rapidità fulminante, segno del fatto che gli argentini non sono disposti a trattare sul prezzo del giovane talento. Per di più, a complicare il quadro azzurro, c’è il pressing di una folta concorrenza pronta a fare follie per portare in rosa atleti giovani e talentuosi e dal futuro brillante come Almendra. per tale motivo la dirigenza partenopea dovrebbe accantonare l’idea di ricevere sconti e dovrebbe pensare a come battere gli avversari sul tempo per provare un colpo di calciomercato a sorpresa, magari già a gennaio.

LEGGI ANCHE —> Lozano Napoli, Raiola: “Il Psv non vuole venderlo a gennaio”