Fabian Ruiz: “Napoli il top, e poi c’è Ancelotti. La pizza? Non mi piace”

0
114
Napoli-Lazio Fabian Ruiz
Fabian Ruiz ©Getty Images

Parla in diretta radio Fabian Ruiz. Il centrocampista spagnolo, tra i migliori del Napoli nella prima parte di stagione, parla di Ancelotti e non solo.

Lo spagnolo Fabian Ruiz parla ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Primo riferimento all’ottima prova di Napoli-Sassuolo agli ottavi di finale di Coppa Italia, con un gol ed una grande prestazione. “Ma la cosa che conta di più è stata vincere, il gruppo viene prima. Il bacio al tatuaggio è una dedica al mio amico. A me piace giocare, poi sceglie il mister dopo. Vero comunque che mi trovo meglio in mezzo al campo, ma pure a sinistra mi diverto e faccio bene”. A proposito di Ancelotti: “Lavorare col mister è fantastico, lo sapevo già prima di conoscerlo. Si tratta di un grande allenatore che ha vinto tanto. Per quanto riguarda lo scudetto è difficile ma ci proveremo, nel calcio tutto può succedere e manca ancora tanto”.

Fabian Ruiz: “Emozionante giocare nel Napoli”

E Fabian Ruiz è entusiasta di giocare al ‘San Paolo’. “È uno stadio magnifico, davvero emozionante. Il Napoli è una grande squadra. Il mio ambientamento è andato bene, ora capisco meglio l’italiano e quindi tutto è diventato più facile. Una convocazione dalla nazionale maggiore della Spagna? Sarebbe bellissimo, e sto lavorando anche per questo”. Sull’inserimento nel gruppo azzurro: “Albiol e Callejon mi hanno aiutato tantissimo. Sono stati loro i primi con i quali ho parlato, mi facevano da traduttori e sono amici prima ancora che colleghi. Ma questo vale per tutti, il Napoli è una famiglia”. L’anno scorso col Betis Fabian siglò 3 gol in stagione in totale. Score già eguagliato adesso in campionato, con uno ulteriore in Coppa Italia. “Mi piace segnare, l’anno scorso venivo impiegato in posizione più arretrata. Con Ancelotti posso esprimermi come mi piace”.

Fabian a sorpresa: “La pizza? Non mi piace…”

Sull’Europa League: “Si tratta di un trofeo prestigioso che ad un certo punto tutti vogliono vincere. Quando si entra nel vivo della competizione è una competizione davvero importante. Ed il Napoli può vincerla”. Fabian Ruiz confessa anche un grande legame con la mamma, che il Betis Siviglia assunse pur di ottenere il suo si per fare entrare il ragazzo tra le sue giovanili. Lo spagnolo viene interrogato sui suoi gusti alimentari. “Non mi piace la pizza”, e qui siamo al limite dell’eresia. Ma Fabian si fa perdonare ricordando le parole recenti di Ancelotti: “Presto vinceremo. Il mister ne è convinto perché il Napoli ha un gruppo forte, con tranquillità e lavorando come sappiamo i trionfi arriveranno”.

Fabian impara il napoletano: “Fratm Mertens…”

Un altro azzurro con cui Fabian ha legato molto è Dries Mertens: “Grande sia come calciatore che come persona. Mi sono innamorato del calcio grazie a Xavi, lui è stato per anni ed anni una colonna del Barcellona ed anche della Spagna. Sogno di ripercorrerne le orme”. Il centrocampista azzurro confessa ancora: “Sono timido caratterialmente. La mia giornata spesso è allenamento, pranzo con la squadra e poi relax a casa. E di sera esco con Mertens che mi porta a conoscere Napoli. Parlo ancora poco napoletano, ma c’è la parola “frà” che mi diverte molto. “Fratm”? È Mertens”.

LEGGI ANCHE –> Napoli-Lazio, Mertens e Albiol verso il recupero: non ci sarà Hamsik