Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Fiorentina-Napoli, ora i numeri preoccupano: quarta trasferta senza gol segnati

Fiorentina-Napoli, ora i numeri preoccupano: quarta trasferta senza gol segnati

All’indomani di Fiorentina-Napoli emerge un dato preoccupante: gli azzurri non vanno in gol da quattro trasferte di fila tra Serie A e Coppa Italia.

Anche in Fiorentina-Napoli si è riproposto l’atavico problema che ha caratterizzato non poche prestazioni degli azzurri. Si tratta della difficoltà nel concretizzare l’enorme mole di azioni offensive prodotte. Una cosa che capitava anche nella gestione Sarri e che si è presentata saltuariamente anche in questa stagione. Già all’andata il Napoli fece tanta fatica per battere la Fiorentina, pur avendo alla fine centrato una meritata vittoria. Ci pensò Lorenzo Insigne a togliere le castagne dal fuoco. E sembrava che il gol segnato alla Sampdoria domenica scorsa avesse finalmente interrotto il digiuno del talento di Frattamaggiore, con la sua ansia da prestazione e da mancanza del gol che perdurava da inizio novembre. Invece è stato compiuto un passo indietro, da tutto il reparto offensivo azzurro. Tra la grande bravura del portiere viola Lafont e l’imprecisione degli avanti napoletani, si torna a casa con un nuovo ‘zero’ alla voce ‘gol segnati in trasferta’. Ed è la terza volta di fila che accade in campionato (la quarta considerando anche la Coppa Italia).

LEGGI ANCHE –> Fiorentina-Napoli, cori discriminatori sfuggiti ad arbitro e ispettori federali

Fiorentina-Napoli, il mal di gol è inaspettato ed inspiegabile

Tale score negativo non si presentava da quattro stagioni, e l’ultima gioia fuori casa risale alla presa di Cagliari di metà dicembre. C’è chi ha ipotizzato una certa preoccupazione da parte di Insigne a rappresentare il Napoli come capitano. Sbagliato. Lorenzo ha le spalle larghissime per farsi carico di qualunque responsabilità, semplicemente è un periodo no che bisogna interrompere, ed il gol arriverà. Quello contro la Sampdoria non sarà un caso estemporaneo. Per Mertens si può fare un discorso anche più ampio, fatto sta che i due si sono dimostrati più abili a rifinire che a finalizzare. L’occasione per il riscatto è alle porte: giovedì c’è Zurigo-Napoli per i sedicesimi di finale di Europa League, dove però con tutta probabilità in attacco ci saranno dei cambiamenti.

LEGGI ANCHE –> Zurigo-Napoli, l’infortunio di Mario Rui apre alla staffetta Ghoulam-Luperto a febbraio