Home Napoli News Koulibaly: “Ho gli stimoli per restare a Napoli e vincere qualcosa di...

Koulibaly: “Ho gli stimoli per restare a Napoli e vincere qualcosa di importante”

CONDIVIDI
koulibali Napoli
Koulibaly: “Resto al Napoli, voglio vincere qualcosa di grosso qui” ©Getty Images

Le parole rilasciate da Kalidou Koulibaly a Rai Sport sono molto significative. Il centrale senegalese evidenzia un concetto molto importante per il Napoli.

Kalidou Koulibaly parla del suo momento al Napoli e dei traguardi raggiunti sia dal punto di vista del collettivo che individuali. Il possente centrale senegalese si è espresso ai microfoni di Rai Sport. “Non so se figuro tra i più forti difensori al mondo, ma lavoro per esserlo e per continuare a crescere ed a migliorarmi. È da quando sono qui che la penso così e questa filosofia mi spinge ad allenarmi sempre al massimo. Sia io che il club stiamo diventando sempre più competitivi e voglio che si continui su questa strada”. Le voci di calciomercato sul suo conto, che a dire il vero si susseguono già da diverse sessioni di calciomercato, rappresentano una distrazione? Koulibaly dice di no. “Qui ho tanti stimoli che mi danno la forza per andare avanti. Sono contento se alcune società di grossa caratura internazionale manifestano un interesse nei miei confronti. Io però non ci dò peso e penso solamente ad essere concentrato sul campo e ad essere realmente al livello dei migliori. Ho gli stimoli giusti per continuare a giocare nel Napoli e provare a vincere qualche trofeo”

LEGGI ANCHE –> Hamsik, il padre: “Mai accettate offerte di top club. Discorso Cina diverso”

Koulibaly: “Non vado via, voglio vincere con il Napoli”

Il club è infatti pronto ad una svolta necessaria per poter finalmente ottenere una grossa vittoria. Cosa possibile già da questa stagione, nella quale la società di Aurelio De Laurentiis ta competendo per il successo finale in Europa League. L’annata 2018/2019 era stata definita “di transizione” da Carlo Ancelotti, eppure è stato mantenuto lo stesso ottimo livello dell’anno scorso. Cosa che non sempre riesce facile, e basta fare l’esempio della Roma per questo. I giallorossi hanno conservato la stessa filosofia in campo, ma smobilitando per esigenze di bilancio. E si sono dimostrati incapaci di mantenere lo stesso livello di competitività del passato. Il Napoli invece ha saputo mutare piano piano da Sarri ad Ancelotti, riuscendo a fare meglio anche in campo internazionale rispetto al 2017/2018 e solidificando le sue già ottime basi.