Luperto-Napoli, con Albiol e Mario Rui out avrà più opportunità

Luperto-Napoli
Sebastiano Luperto con Zielinski ©Getty Images

Luperto-Napoli – Il giovane difensore ex Empoli potrebbe trovare finalmente l’opportunità per giocare con continuità dopo l’infortunio di Albiol.

Il Napoli sta vivendo una fase cruciale della sua stagione. La squadra allenata da Caro Ancelotti è riuscita a guadagnarsi l’accesso alla fase ad ottavi dell’Europa League, ma il cammino verso la finale di Baku può nascondere ancora diverse insidie. Conosciuto il nome del prossimo avversario europeo, il Salisburgo, ora la mente dovrà essere rivolta soltanto al campionato, almeno fino alla prima settimana di marzo. A ore si scende in campo per affrontare il Parma, che appena risalito nella massima serie conta di arrivare in alto nella classifica. Gli azzurri proveranno a spezzare questo sogno agli emiliani per confermare la propria forza all’interno di un campionato che sembra non aver più nulla da dire, con la Juventus ormai saldamente al primato della classifica.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Napoli a Parma per i tre punti: vittoria in trasferta manca da due mesi

Luperto-Napoli, opportunità per crescere

Ma ad aggiungere difficoltà al lavoro di mister Ancelotti con il suo Napoli ci pensa la sorte. La stagione è stata a fasi alterne travagliata da infortuni, soprattutto con l’inizio del nuovo anno. Gli ultimi due fermi ai box sono Raul Albiol e Mario Rui. Giuso in tempo ha recuperato Chiriches, che però avrà bisogno di tempo prima di rimettersi completamente in sesto e per recuperare la forma partita. Ecco allora che, oltre a Maksimovic, scalpita il giovane Sebastiano Luperto. Il ragazzo adesso avrà sicuramente più opportunità per mettersi in mostra nel calcio che conta, dal momento che può ricoprire entrambi i ruoli dei due infortunati. Sarà lui ad alternarsi con Maksimovic e Ghoulam per permettere loro di rifiatare, avendo così l’opportunità per crescere e maturare.

LEGGI ANCHE —> Indisponibili Parma-Napoli, è strage di infortunati: la situazione