Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Napoli, imbattibilità San Paolo interrotta con la Juve: 365 giorni memorabili

Napoli, imbattibilità San Paolo interrotta con la Juve: 365 giorni memorabili

Imbattibilità San Paolo
Insigne in lacrime dopo Napoli-Juventus ©Getty Images

Imbattibilità San Paolo – Con la sconfitta arrivata contro la Juventus in campionato, il Napoli ha interrotto la sua striscia positiva tra le mura di casa.

Dalla Roma alla Juventus, in 365 giorni il Napoli non ne ha sbagliata una al San Paolo. La striscia di imbattibilità interna della squadra allenata da Carlo Ancelotti si è interrotta contro le pesanti botte di Cristiano Ronaldo e compagni, che in realtà hanno colpito nelle uniche due occasioni in cui sono andati a segno. Colpa di tutti e di nessuno se si è infranto un sogno, quello di vincere contro gli acerrimi rivali bianconeri in una serata che avrebbe permesso di prolungare per oltre un anno il record di partite casalinghe col segno più. Inutile colpevolizzare Malcuit, Meret o prendersela con Insigne per un rigore fallito: la verità è che la squadra azzurra, dopo che la terra ha compiuto un giro completo intorno al sole, è tornata a crollare laddove aveva acquistato tante solide certezze.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Malcuit-Juve, serata nera. L’agente: “Saprà reagire”

Imbattibilità San Paolo, il dato

Un lavoro incredibile quello che Carlo Ancelotti ha messo in atto con i suoi uomini in capo partita dopo partita. In un anno solare esatto, la squadra ha giocato (dopo la Roma) 24 match, perdendo soltanto nell’ultima occasione con la Juventus. Sono dunque 23 i match casalinghi, considerando tutte le competizioni in cui il Napoli ha giocato, senza sconfitte interne, 18 dei quali sono terminati con una vittoria. Dati che esaltano le caratteristiche di una squadra che ha trovato una quadratura vincente e che si è piegata soltanto contro lo strapotere di rivali che sono ormai considerabili fuori categoria. Alla forza dirompente degli azzurri hanno dovuto cedere squadroni come Liverpool, Milan e Paris Saint Germain. Non male, ma si può fare meglio. Da adesso per il club campano inizia un nuovo ciclo interno, che ci si augura possa essere vincente più di quanto lo sia stato l’ultimo.

LEGGI ANCHE —> Andrea Puntorno, chi è il capo-ultras della Juve arrestato: “È un pericolo sociale” – FOTO


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!