Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Meret, il futuro del Napoli e dell’Italia: deve essere titolare in Nazionale

Meret, il futuro del Napoli e dell’Italia: deve essere titolare in Nazionale

Meret Napoli-Salisburgo
Alex Meret durante Napoli-Salisburgo © Getty Images

Alex Meret sta dimostrando un andamento senza eguali, come nessun altro giovane portiere italiano è stato capace di offrire da diversi anni a questa parte.

Sono bastate 22 partite in Serie A ad Alex Meret, più altre 3 in Europa League, per far capire a tutti con che tipo di giocatore abbiamo a che fare. Il Napoli ha investito oltre 25 milioni di euro nella campagna acquisti estiva per prelevarlo dall’Udinese, dopo il prestito biennale concordato in precedenza dai bianconeri friulani con la SPAL. Ed in cosi poche apparizioni nel calcio che conta, il 21enne che festeggerà il compleanno il prossimo 22 marzo ha colpito per l’autorevolezza e la freddezza mostrate. Queste doti caratteriali, unite a quelle tecniche e fisiche, ne fanno ad oggi senza alcuna ombra di dubbio il miglior portiere italiano in circolazione. Di estremi difensori bravi in giro ce ne sono, di così giovani però non sono tanti. Ed anche se come rivale per la porta dell’Italia c’è qualcuno che può vantare 150 e passa match disputati in Serie A, c’è anche da dire come il confronto in efficacia sia del tutto in favore di Meret.

Meret, il miglior portiere italiano in circolazione

Il tutto nonostante la media di errori compiuti gravi di più su chi possiede una militanza maggiore in Serie A. Sta di fatto che di errori gravi da parte del portiere del Napoli non ne abbiamo mai visti, anzi. Il ragazzo ha saputo mostrare solamente grandi interventi, a volte pure decisivi. Vedesi la grande parata su Gervinho nell’unico tiro in porta del Parma due settimane fa, oppure le maniere in cui ha saputo tenere inviolata la porta azzurra contro il Salisburgo giovedì scorso in Europa League. Oppure ancora il grandioso intervento contro la SPAL dello scorso 22 dicembre, che ‘salvò il Natale’ ai tifosi del Napoli. Meret sarà squalificato per Sassuolo-Napoli, ma per una circostanza non imputabile a lui nel non-contatto con Cristiano Ronaldo. Di giovani capaci di mostrare un simile autocontrollo in campo non se ne vedono spesso. Per non parlare dell’efficacia delle prestazioni sciorinate. Il Napoli è in buone mani, e la Nazionale pure: non si potrà non dare a lui i guanti da titolare in futuro.

LEGGI ANCHE –> Napoli, Meret ancora una volta decisivo: 83.7% di parate stagionali


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!