Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Meret, domande e risposte coi tifosi: filo diretto su Instagram

Meret, domande e risposte coi tifosi: filo diretto su Instagram

Meret Napoli-Salisburgo
Alex Meret durante Napoli-Salisburgo © Getty Images

Alex Meret a tu per tu con i tifosi del Napoli sul profilo ufficiale Instagram del club azzurro. Il portiere azzurro risponde ai supporters.

Alex Meret è stato protagonista di una divertente sessione di domande e risposte con i tifosi del Napoli oggi pomeriggio. Attraverso il profilo Instagram ufficiale del club azzurro, i supporters partenopei hanno potuto rivolgere al portiere friulano, che il prossimo 22 marzo compirà 22 anni, i più disparati quesiti su quelli che sono i suoi gusti. Ampio risalto hanno rivestito in particolare le curiosità inerenti la vita privata. Si è trattato di domande molto semplici e ‘sfiziose’, come ad esempio quale sia il cibo preferito del talento prelevato dall’Udinese. “Come cibo preferito dico la grigliata di carne che cucina mio padre. La prepara molto spesso ed è sempre squisita”. Meret ama solo mangiare oppure ogni tanto cucina? “Direi che è raro che sia io a prepararmi qualcosa. Diciamo quindi che mangio soltanto, in questo senso mio papà non mi ha aiutato”.

LEGGI ANCHE –> Sassuolo-Napoli, Insigne si sfoga e fa bene: le sue parole sono un segnale

“Meret, se fossi un supereroe che poteri vorresti?”

E che superpoteri vorrebbe avere Meret se fosse un supereroe? “Mi piacerebbero il teletrasporto e l’invisibilità, potrebbero rivelarsi assai utili”. Ed un tifoso del Napoli evidenzia: “Volare no, quello già lo fa molto bene in campo”. A scuola cosa piaceva studiate al giovanissimo Meret? C’è chi azzarda una risposta dicendo “Storia”. Invece no. “Mi piaceva la matematica…ma prima che diventasse troppo complicata”. Una sorta di conferma però su quanto fosse razionale l’attuale portiere del Napoli. Atteggiamento che ha saputo traslare al meglio anche in ambito professionale. Infatti Meret colpisce per la freddezza di cui è capace, unitamente ai grandi mezzi tecnici e caratteriali.

LEGGI ANCHE –> Napoli, Mertens meglio al fianco di Milik: tanti cross inutili per il belga