Home Napoli News Napoli, Meret: “Sorteggio non fortunato, ma puntiamo all’Europa League”

Napoli, Meret: “Sorteggio non fortunato, ma puntiamo all’Europa League”

CONDIVIDI
Napoli Meret
Alex Meret ©Getty Images

Napoli Meret – Il portiere azzurro, direttamente dal ritiro della nazionale Under 21, ha rilasciato alcune dichiarazioni sui suoi obiettivi.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Dal ritiro della Nazionale Italiana Under 21 ha parlato Alex Meret, meravigliosa sorpresa del nuovo Napoli nato sotto al guida di Carlo Ancelotti. Il giovane portiere ha dimostrato di avere nervi saldi e di saper gestire situazioni difficili come fosse un veterano del calcio giocato, mentre invece ha dalla sua tutta la freschezza dei vent’anni ed un futuro ancora da scrivere. Ma se si parla di obiettivi del Napoli, l’estremo difensore ex Spal ha mostrato di avere già le idee chiare: “L’Europa League è un obiettivo a cui puntiamo, non abbiamo avuto un sorteggio facilissimo ma sappiamo che più andiamo avanti più sono forti le squadre che incontreremo. Lavoriamo per arrivare i fondo. In campionato vogliamo tenere a distanza quelle dietro, ed ora il vero obiettivo diventa l’Europa League”.

LEGGI ANCHE —> Classifica migliori allenatori, Sacchi ed Ancelotti nella top ten

Napoli, Meret: “Donnarumma, ci giocheremo il posto”

Ma, naturalmente, il ventiduenne portiere del Napoli ha parlato anche della Nazionale: “Le parole di Buffon sono un grande soddisfazione, è un onore, mi hanno fatto piacere e lo ringrazio. Sono uno stimolo per cercare di emularlo. In Italia abbiamo grandissimi portieri. Io sono pronto, lavoro sempre per migliorarmi e in futuro vedremo. Per ora sono felice di vestire la maglia azzurra. La nostra scuola di portieri è sempre la migliore al mondo, ci sono tradizione, studio e lavoro e non è un caso che escano sempre portieri di altissimo livello”. Parlando dei suoi idoli poi ha detto: “Ero innamorato di Buffon e a lui devo il fatto di aver cominciato proprio come portiere. Poi mi piace Handanovic, ma cerco di prendere il meglio da tutti”. Infine, sul paragone Meret-Donnarumma: “L’ho conosciuto in diversi stage e mi ha fatto una bellissima impressione. Lo stimo per ciò che sta facendo, poi soltanto uno andrà in porta con la maglia dell’Italia”.