Home Napoli News Napoli-Arsenal, “Ancelotti è un pacco”: la smentita del papà di Insigne

Napoli-Arsenal, “Ancelotti è un pacco”: la smentita del papà di Insigne

CONDIVIDI

Dopo Napoli-Arsenal si era diffusa la voce relativa a delle parole controverse che avrebbe pronunciato Carmine Insigne, padre di Lorenzo. Il diretto interessato però smentisce.

Infortunio Insigne roma napoli
Insigne, il padre smentisce le parole contro Ancelotti dopo Napoli-Arsenal © Getty Images

Nervi sempre più tesi in casa Napoli dopo quanto accaduto ieri sera al momento della sostituzione di Lorenzo Insigne. I fischi e le contestazioni da parte dei propri tifosi non sarebbero stati digeriti né dall’attaccante e capitano del Napoli, mentre il padre Carmine avrebbe riservato un affondo all’allenatore Carlo Ancelotti. Il papà di Insigne evidentemente non avrebbe mandato il cambio del figlio durante il match contro l’Arsenale forse anche il modo in cui il tecnico azzurro ha fatto giocare la squadra stessa. Ma oggi proprio Carmine Insigne ha smentito la cosa, negando di aver rilasciato tali dichiarazioni all’emittente Radio Punto Zero.Per leggere altre notizie su Insigne —> CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Caso Insigne, oggi confronto in casa Napoli: più rispetto o possibile addio

Insigne, il padre smentisce le frasi a lui attribuite: “Non mi permetterei mai”

Le parole attribuite al padre del numero 24 del Napoli sono le seguenti: “Ancelotti è un pacco”, pronunciate alle frequenze di ‘Radio Punto Zero’. Ma quest’oggi lui stesso ha puntualizzato ai colleghi di napolimagazine: “Voglio puntualizzare che al fischio finale di Napoli-Arsenal non ho rilasciato nessuna intervista, nè ho parlato con i giornalisti. Mi sono state attribuite parole non vere e che non ho mai pronunciato. Non ho mai inveito contro Ancelotti. Non mi permetterei mai. Lorenzo? Era deluso per l’uscita dall’Europa League, come lo siamo tutti, è normale. Lo stesso Ancelotti ha sottolineato che non c’è alcun problema tra di loro. La sostituzione fa parte del gioco, come pure i fischi del pubblico. Ma è un discorso che finisce lì. Come già detto, Lorenzo ama Napoli, è fiero di esserne il capitano e qui sta benissimo”.